Nate, tempesta tropicale devasta il Centro America: 22 vittime

Salgono a 22 le vittime della tempesta tropicale Nate, che ha colpito Costa Rica, Nicaragua e Honduras. Dichiarato lo stato di emergenza

La tempesta tropicale Nate si abbatte con tutta la sua violenza nel Centro America, provocando vittime e dispersi. Piogge torrenziali, raffiche di vento e lo straripamento dei fiumi rendono poco gestibile la situazione, soprattutto nel fornire supporto ai colpiti dalla perturbazione. Ma l’allerta tempesta è solo il preludio di un uragano dalla forza inaudita che colpirà anche gli Stati Uniti.

Emergenza in Centro America

E’ un momento difficile per il Centro America, che si trova a dover affrontare una circostanza drammatica. La tempesta tropicale ha provocato almeno 22 vittime, mentre prosegue la ricerca dei dispersi che, al momento, sono oltre 20. E’ stato dichiarato lo stato di emergenza per i paesi coinvolti: Costa Rica, Nicaragua e Honduras. La furia di Nate si è abbattuta su coltivazioni, proprietà e strade ed ha provocato incidenti e frane. Stando a quanto riportato dalla Bbc online, in Costa Rica circa 400 mila persone sono rimaste senza acqua e qualche migliaia di loro ha dovuto abbandonare la propria dimora ed ora dorme nei rifugi. Complicati i soccorsi a causa dell’innalzamento del livello dei fiumi.

 

Nate minaccia anche gli USA

Secondo quanto affermato dai meteorologi, nel weekend la tempesta raggiungerà gli Stati Uniti, dopo essere diventato un uragano di categoria uno. Entro pochi giorni, Nate raggiungerà le coste americane, nello specifico quelle della Louisiana nella zona di New Orleans, e i confini del Mississipi. Impossibile fare previsioni certe sulla violenza dell’uragano Nate. Tuttavia, il National Hurricane Center ha allertato gli abitanti della Costa del Golfo in un comunicato. Dalla Louisiana fino alla parte nordoccidentale della Florida, tutti sono invitati a “tenere d’occhio gli spostamenti di questa perturbazione e prestare attenzione a qualsiasi avviso dato dai funzionari locali”.