Nek e J-Ax, nuovo singolo “Freud”: Audio e Testo

Dopo l'esperienza insieme ad amici, i due artisti lanciano il primo singolo in coppia.

Nek e J-Ax, nuovo singolo

Entra in rotazione radiofonica da venerdì 31 marzo, il nuovo singolo di Filippo Neviani, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Nek, realizzato in coppia con Alessandro Aleotti, alias J-Ax, ed intitolato “Freud”. Vi proponiamo di seguito il testo e l’audio della canzone.

Il brano, composto e musicato assieme ad Andrea Bonomo e Luca Chiaravalli, rappresenta il estratto dall’ultimo disco del cantante emiliano “Unici”, pubblicato lo scorso ottobre, e segue il successo dei precedenti successi di “Uno di questi giorni”, “Unici” e “Differente”“Fondamentalmente in questo brano Ax ed io scherziamo sulle domande che Freud ha posto sul tavolo e che sono ancora lì senza risposta” ha raccontato il cantautore.

Le Date del Tour di Nek

Prosegue la prevendita dei biglietti di “Unici in Tour”, la tournée che porterà Nek in giro per le principali città italiane. Si partirà il 29 ed il 30 aprile dal Teatro Europauditorium di Bologna, per poi proseguire il 2 maggio dal Teatro Rossetti di Trieste; il 4 maggio dal Teatro Politeama di Piacenza; il 5 maggio dal Teatro Verdi di Montecatini; l’8 maggio dal Teatro Ariston di Sanremo; il 9 maggio dal Teatro Colosseo di Torino; il 10 maggio dal Teatro Openjobmetis di Varese; il 12 maggio dal Teatro Verdi di Firenze; il 13 maggio dal Teatro Creberg di Bergamo; il 15 maggio dal Teatro Degli Arcimboldi di Milano; il 17 maggio dal Teatro Delle Muse di Ancona; il 18 maggio dal Teatro Team di Bari; il 21 maggio dall’Arena di Verona; il 23 giugno dal Palapaise di Carloforte; il 7 luglio da Piazza Degli Scacchi a Marostica; l’8 luglio da Piazza Della Loggia a Brescia; il 10 luglio da Piazza Duomo a Cremona; il 13 luglio dall’Auditorium Parco Della Musica di Roma; il 15 luglio da Piazza Garibaldi a Cervia; 18 luglio dall‘Anfiteatro dell’Anima di Cervere; il 20 luglio dall’Arena Flegrea di Napoli; 22 luglio dal Teatro di Verdura a Palermo; il 23 luglio dal Teatro Antico di Taormina; il 25 luglio dal Summer Arena Festival di Soverato; il 9 agosto dal Teatro D’Annunzio di Pescara; il 10 agosto dal Forum Eventi di San Pancrazio Salentino ; il 12 agosto dalla Villa Bertelli di Forte Dei Marmi ed, infine, il 19 agosto dall’Arena Virgilio di Gaeta. Info e biglietti su ticketone.it.

Freud | Audio

Freud | Testo

Questo lo dice Freud
Puoi combattere quando vuoi,
Ma i pensieri con le mani vanno dove sai.
Questo lo dice Freud,
Che l’amore non paga mai,
Ma l’amore è chiaro che la paghi prima o poi.
Dopo secoli di quadri, romanzi e canzoni.
Ho capito solo che l’amore non ha manuale di istruzioni,
E tu sei ancora mia nonostante Freud dica che non siamo compatibili come IOS e Android.
L’unica che non manderei via la mattina dopo, Freud dice che quando ti amo poi non ti desidero.
Eppure ti vorrei prendere in piedi in mezzo alla cucina,
Come una calamita appesa al frigorifero.
Questo lo dice Freud,
E una colpa anche tu l’avrai.
Ti hanno detto non si fa, ma sotto sotto vuoi.
Siamo come siamo ma l’amore cos’è?
Il tuo baricentro, un gioco d’istinto.
Eva contro Adamo e c’è chi fa da sé,
Qualcuno l’ha scritto,
Sul muro qui sotto.
Freud è uno di noi!
E non saremo mai una polaroid, adabloid
Nè supereroi
Freud è uno di noi
E balleremo poi, in equilibrio sui rasoi, partecipiamo noi, noi.
Questo lo dice Freud,
Io direi che non si sa mai.
Che dice che l’amore è una psicosi non m’importa, “no”
Sto bene con la giacca e la camicia di forza.
Questo lo dice Freud,
Che qualcosa nasconderai.
E non curiamo il sintomo,
E non cerchiamo un simbolo,
A volte per amore a volte un sigaro é soltanto un sigaro.
Siamo come siamo ma l’amore cos’è?
Il tuo baricentro, un gioco d’istinto.
Eva contro Adamo e c’è chi fa da sé
Qualcuno l’ha scritto
Sul muro qui sotto
Freud é uno di noi!
E non saremo mai una polaroid, adabloid
Nè supereroi

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.