Hotel Rigopiano, i Nomi di Tutte le 29 Vittime

Rigopiano, trovata una donna senza vita: è la settima vittima 1

Ultimi aggiornamenti dall’Hotel Rigopiano di Farindola, colpito da una valanga la scorsa settimana. Con il ritrovamento del corpo dell’ultima persona dispersa, sale a 29 il numero delle vittime del bollettino finale di questa tragedia. Si completa, così, il drammatico elenco delle persone che hanno perso la vita nella struttura alberghiera abruzzese.

Molti di questi nomi sono già noti, perché pubblicati e resi noti da giornali e tv sin dalle primissime ore successive alla slavina che ha colpito il Rigopiano.

Altri nomi, invece, si sono purtroppo aggiunti strada facendo, mentre erano in corso le operazioni di salvataggio e recupero da parte dei vigili del fuoco e dei soccorritori.

I nomi delle 29 vittime

  • Alessandro Giancaterino, 42enne, dipendente dell’Hotel Rigopiano è stato il primo nome diffuso, il suo corpo senza vita è stato il primo trovato dai soccorritori;
  • Gabriele D’Angelo, 30 anni, era un altro dipendente dell’Hotel di Farindola. Era anche un volontario della Croce Rossa della vicina Penne, in provincia di Pescara;
  • Alessandro Riccetti, 33enne, anche lui dipendente dell’Hotel Rigopiano. Era addetto alla reception da pochi mesi;
  • Emanuele Bonifazi, 31 anni, della provincia di Macerata. Era impiegato alla reception, molti lo definiscono “il vero volto del Rigopiano”
  • Linda Salzetta, 31enne, altra dipendente della struttura alberghiera abruzzese. Lavorava all’interno del centro benessere, tra qualche mese si sarebbe dovuta sposare;
  • Ilaria De Biase, 22 anni, cuoca presso il Rigopiano. Era originaria di Archi, comune in provincia di Chieti;
  • Sebastiano Di Carlo (49 anni) e Nadia Acconciamessa (47 anni), marito e moglie, genitori del piccolo Edoardo di 8 anni, estratto vivo dalle macerie;
  • Stefano Feniello (28 anni) di Valva, in provincia di Salerno. Si trovava al Rigopiano in vacanza per festeggiare il suo compleanno con la sua fidanzata (che si è salvata);
  • Roberto Del Rosso, 53 anni, titolare dell’Hotel Rigopiano. Si pensava si fosse salvato, invece il suo corpo è stato ritrovato nei giorni successivi alla slavina;
  • Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, rispettivamente di 25 e 24 anni, della provincia di Ascoli Piceno. Si trovavano lì per un breve periodo di vacanza;
  • Piero Di Pietro (54 anni) e Barbara Nobilio (51 anni), marito e moglie di passaggio al Rigopiano per andare alla laurea della figlia a Roma;
  • Luana Biferi di Bisenti, in provincia di Teramo. Giocava a calcio nella squadra femminile del Pescara;
  • Claudio Baldini e Sara Angelozzi di Atri, in provincia di Teramo. Erano al Rigopiano in vacanza per aver ricevuto un regalo;
  • Faye Dame, senegalese, lavorava all’Hotel Rigopiano come tuttofare. Nessuno lo cerca. La sua presenza è stata segnalata da una coppia pescarese di ospiti dell’hotel;
  • Marinella Colangeli, altra dipendente dell’Hotel di Farindola. Gestiva la SPA ed il centro benessere presenti all’interno della struttura ricettiva;
  • Cecilia Martella, lavorava da poco tempo all’interno dell’hotel, per la precisione all’interno della SPA;
  • Marco Tanda di Macerata (ma residente a Roma) e la fidanzata Jessica Tinari di Lanciano. Erano arrivati al Rigopiano il giorno stesso della tragica slavina;

Condividi
34 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist nell'agenzia pubblicitaria statunitense J. Walter Thompson.