Omicidio Bari, Agguato in via Archimede con le pistole

Agguato nel pomeriggio a Bari: un uomo è stato ucciso a colpi di pistola. Sull'omicidio indaga la Polizia

quiz concorso polizia di stato

Nel tardo pomeriggio di oggi un uomo è stato ucciso in un agguato a Bari. L’omicidio è stato compiuto in via Archimede. Colpito alla testa e al torace da diversi colpi di pistola, è morto poco dopo esser stato soccorso per via della gravità delle ferite riportate. L’uomo in questione si chiama Nicola De Santis, aveva 29 anni ed era conosciuto dalla Polizia a causa di piccoli precedenti.

L’agguato è avvenuto intorno alle ore 19.30 di oggi, mercoledì 12 aprile 2017. La vittima si trovava a bordo del suo scooter nelle vicinanze del liceo scientifico Salvemini, nel quartiere Japigia di Bari quando è stato raggiunto da dei colpi di pistola che lo hanno ferito al torace e alla testa conducendolo alla morte. Il De Santis ha perso quindi il controllo del suo veicolo a due ruote che ha arrestato la sua corsa proprio davanti all’istituto scolastico che ospitava in quel momento dei bambini.

Uditi gli spari sono stati immediatamente chiamati i soccorsi e Nicola De Santis è stato trasportato d’urgenza al Policlinico dove è morto poco dopo il suo arrivo. Sulla vicenda sta indagando la Polizia. L’uomo era noto alle forze dell’ordine perché un anno fa era finito in manette a seguito di alcuni controlli anticrimine svolti proprio nel quartiere di Japigia durante i quali era stato trovato in possesso di alcuni grammi di sostanze stupefacenti e di una pistola giocattolo capace di sparare proiettili di calibro 9.

UN MESE FA IL PRIMO AGGUATO IN VIA ARCHIMEDE

La zona di via Archimede è infatti una delle più pericolose della città pugliese: nel mese di marzo proprio nella medesima strada ci fu un altro agguato che portò alla morte del trentanovenne Giuseppe Gelao e al ferimento di Antonino Palermiti. In tale zona inoltre pare operi il clan appartenente al boss Savinuccio Parisi.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...