Omicidio Biagio Zanni, arrestato un diciannovenne

Omicidio Biagio Zanni, arrestato un diciannovenne

È stato arrestato un diciannovenne per l’omicidio di Biagio Zanni, 34enne ucciso a coltellate la sera del 20 settembre, a Trani, per essere intervenuto con l’intenzione di sedare una rissa in cui erano coinvolti anche dei minorenni. Il ragazzo incriminato avrebbe agito con due giovani minorenni – di 15 e 17 anni – e sarebbero accusati di rissa aggravata e omicidio volontario in concorso.

Biaggio Zanni ha perso la vita per una banalità: secondo la ricostruzione degli inquirenti, il 34enne era in compagnia di un amico, e proprio quest’ultimo era all’esterno del bar-pizzeria, in cui sedevano, quando arrivarono tre ragazzi. Per motivi ancora da chiarire, i quattro hanno cominciato a discutere e dalle parole si è passati alle mani. Ed è qui che subentra Zanni che, andando in soccorso dell’amico con l’intenzione di fare da paciere, viene accoltellato dal 19enne. 

La vittima, prima di morire, ha avuto solo la forza di allontanarsi con l’intenzione di chiedere aiuto ed avvicinarsi alla più vicina caserma della Guardia di Finanza. Ma non ci arrivò mai, perché i tre pare abbiano inseguito il 34enne con l’obiettivo di colpirlo nuovamente con l’arma del delitto. Quest’ultima non si è più ritrovata, però si presume che si tratti di un coltello a scatto.