Pesce Scorpione in Sicilia: è pericoloso?

Sicilia, avvistato il Pesce Scorpione: il predatore sarebbe velenoso

Pesce Scorpione in Sicilia: è pericoloso?

Comunemente chiamato Pesce Scorpione, il Pteris Volitas ha “prenotato” le sue vacanze sulla costa siciliana. Lì è stato infatti notato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Sale la preoccupazione per quanti vorranno passare le vacanze al mare: il Pesce Scorpione è pericoloso?

Il Pesce Scorpione è velenoso

Il Pesce Scorpione è un animale di origine tropicale che ha caratteristiche pericolose per l’incolumità e la salute delle persone. Sarebbe un predatore invasivo e velenoso che fa “gridare” all’allerta per via del fatto che potrebbe riprodursi velocemente e, insieme alle meduse, anch’esse aspettate in massa, potrebbero prendersi il dominio sul mare della Sicilia e diventare, così, un grande problema per i bagnanti.

Effetti dell’avvelenamento

Il Pesce Scorpione può produrre tre tipi di avvelenamenti:

  • Grado I: ha come effetto eritema, ecchimosi o anche cianosi della parte colpita
  • Grado II: crea vesciche vicino alla puntura
  • Grado III: crea necrosi e modifica la sensibilità che può durare per diverso tempo.

Inoltre, l’avvelenamento dello Pterois Volitans può provocare anche mal di testa, vomito, nausea, paralisi a braccia e gambe, crampi all’addome, problemi a livello respiratorio, sincope, edema polmonare. Ci sono, infatti, alcuni decessi dovuti alla puntura di questo pesce ma, fortunatamente, sono rarissimi.
Il rimedio per ridurre il dolore e rendere la tossina non pericolosa è quello di immergere la parte colpita dalla puntura in acqua calda che ha una temperatura di 45°

Condividi