Proteste in Venezuela contro Maduro, tre morti negli scontri

scontri-venezuela-maduro

Sono giorni di grandi proteste in Venezuela: infatti, sono in corso violenti scontri tra gli oppositori del presidente Nicolàs Maduro, che sono scesi in piazza per chiedere nuove elezioni, e i suoi sostenitori che invece difendono l’ex sindacalista. Secondo quanto riferisce BBC Online, sarebbero già tre i morti in questi furenti scontri.

Le vittime degli scontri in Venezuela

Come anticipato, si parla già di ben tre morti: un diciassettenne morto a Caracas, una ragazza di 23 anni uccisa a San Cristobal e, ultima, una guardia nazionale morta nella zona sud della capitale venezuelana. Questo è per ora il bilancio di questi violenti scontri che stanno infiammando il Venezuela in questi giorni in cui ricorrevano anche i 207 anni dell’avvio della rivoluzione contro il dominio spagnolo.

Le proteste contro Maduro in Venezuela

In queste ore decine di migliaia di venezuelani sono scesi in piazza per protestare contro il governo di Maduro che, a loro dire, sarebbe illegittimo. Oltre a chiedere la cacciata del presidente, i manifestanti vogliono l’immediato rilascio del leader dell’opposizione detenuto in carcere. Dopo la grande manifestazione di ieri, le opposizioni stanno chiamando nuovamente a raccolta i loro seguaci per continuare nelle proteste.

Le accuse di Maduro a Washington

Come detto, le forze governative non sono state a guardare: infatti, tanti manifestanti pro-Maduro sono scesi in piazza per una contromanifestazione, mentre già trenta sono i fermi operati dalla Polizia. Il leader venezuelano vede negli Stati Uniti la regia di questa sommossa, ma, nonostante qualche dichiarazione del Segretario di Stato Tillerson che ha accusato Maduro di violare la Costituzione venezuelana, Washington smentisce categoricamente tale circostanza.

Condividi
Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.