Riforma Pensioni News Oggi 12 Agosto 2016

Quando arriverà il momento di andare in pensione? Anche oggi 12 agosto ecco tutte le news sulla riforma delle pensioni 2016.

Anche oggi 12 agosto 2016 consueto appuntamento con tutte le news riguardanti la riforma delle pensioni. Gli italiani vicini all’età pensionabile si chiedono quando potranno andare in pensione e con quali modalità. C’è ancora molta confusione a riguardo e la nuova riforma, denominata APE, non sta portando i risultati sperati. A settembre si preannuncia un rinnovamento interno all’INPS, con circa 500/600 nuovi posti disponibili per il nuovo anno e, sempre da settembre/ottobre sono previste diverse novità riguardo alla riforma.

Aggiornamenti 12 agosto 2016

Le novità di oggi 12 agosto riguardo alla riforma delle pensioni vede ancora in primo piano Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera. Le sue parole sono abbastanza pungenti e vanno a toccare anche il referendum costituzionale:

“Se solo una parte della passione e dell’enfasi che la politica mette su Referendum costituzionale, Italicum e data della consultazione fosse dirottata sulla questione sociale, avremmo la certezza di poter risolvere qualche ingiustizia in più e di avere qualche povero in meno. Nessuno mette in discussione il valore della riforma della Costituzione e del suo legame con la legge elettorale, sulla quale stanno disquisendo insigni giuristi e politici, ma non vorremmo che si sottovalutasse l’impatto, ben maggiore, che lavoro, povertà e previdenza potrebbero avere sull’esito del Referendum”.

Poi sulla tanto discussa ottava salvaguardia: “…attribuiamo un valore decisivo all’esito del confronto tra Governo e sindacati e insistiamo sui contenuti che, oltre ai temi essenziali della flessibilità e dell’incremento della quattordicesima ai pensionati, devono anche risolvere l’ottava salvaguardia degli esodati e Opzione Donna”.

Damiano non ha dubbi, il referendum va fatto dopo l’approvazione della legge di Bilancio alla Camera, fondamentale per portare avanti la riforma delle pensioni: “Circa la tempistica, non abbiamo dubbi sul fatto che il Referendum si debba tenere dopo l’approvazione della legge di Bilancio alla Camera: se le soluzioni sui temi sociali dovessero risultare insufficienti, molti cittadini si sentirebbero autorizzati a votare no al Referendum”.

 

LEGGI ANCHE:

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...