Robert Pirsig è Morto: Autore del bestseller sullo Zen aveva 88 anni

Robert Pirsig è morto oggi. L'autore del libro "Lo Zen e l'Arte della Manutenzione della Motocicletta" aveva 88 anni

Se ne va ad 88 anni Robert M. Pirsig, autore, scrittore e filosofo che divenne famoso per via del suo romanzo “Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”. L’autore è morto nella sua abitazione di South Berwick, nel Maine durante la giornata del 24 aprile.

“Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”

Robert Pirsig ha pubblicato, nel corso della sua vita, due grandi opere: “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” (1974), e “Lila: un’indagine sulla morale” (1991). Il suo primo libro divenne un best seller anche abbastanza ammirato poiché svolge un resoconto personale dell’autore postumo del viaggio dal Minnesota alla California, il tutto in motocicletta.

Ad accompagnare Robert in questo viaggio, suo figlio Chris, morto in una rapina nel ’79, che ebbe grande influenza sul libro. I temi più importanti del libro riguardano la ricerca, la riconquista di un personale io senza ascendenti del mondo attuale, mescolando anche i principi di saggezza Zen e misticismo. Il libro venne inizialmente rifiutato da molte case editrici, ma venne poi pubblicata e tradotta in molte lingue.

Il suo secondo libro, che prende il nome della sua compagna di viaggio “Lila”, riprende, dopo 17 lunghi anni, le tematiche del viaggio (stavolta ripercorrendo il fiume Hudson verso l’oceano con una barca a vela) riversandosi nei grandi interrogativi esistenziali: differenza tra bene e male; filosofia, biologia, inorganico, statico e dinamico. Un libro che, a differenza del primo, porta ad un’autobiografia più matura ed enigmatica da sviscerare.

La vita di Robert Pirsig

Pirsig, nato nel settembre del ’28 a Minneapolis, ebbe un’infanzia al quanto straordinaria, avendo un Q.I. di circa 170 fin dai 9 anni. Questo gli provocò gravi difficoltà nell’apprendimento scolastico anche a causa della sua balbuzie. Frequentò l’Università del Minnesota nel ’43 che abbandonò per prestare servizio in Corea. Dopo aver finito l’università nel ’50, Robert non si fermò e cominciò a frequentare l’Università induista di Benares in India per approfondire la filosofia orientale.

Pirsig ebbe due mogli: Nancy Ann James, sposata nel ’54 e da cui divorziò nel ’78. Nello stesso anno decise di sposare Wendy Kimball. Dalla prima ha avuto due figli Chris e Theodore, dalla seconda una figlia, Nell. Dopo essersi mantenuto con lavori precari come l’insegnamento di inglese alle matricole, Robert fu ricoverato dal ’60-’63 in clinica per problemi psichici: l’esaurimento nervoso gli venne curato anche con l’elettroshock. Tuttavia questo non gli ha impedito di vivere viaggiando per il mondo: solcando l’Oceano Atlantico in barca, vivendo in vari luoghi degli Stati Uniti ed in Europa. La notizia della sua morte è giunta dalla sua casa editrice William Morrow and Company: l’autore era malato da tempo. Nei prossimi giorni si conoscerà la data dei funerali.