Roma 2024, Virginia Raggi: “No alle Olimpiadi”

Elezioni 2016 - I Ballottaggi | La Diretta in Tempo Reale

Virginia Raggi lo ha ribadito ancora: “No alle Olimpiadi di Roma 2024, sarebbe da irresponsabili”. 

Fa discutere la decisione di Virginia Raggi sulle Olimpiadi di Roma 2024. Il sindaco della capitale ha infatti prima disertato l’incontro col presidente CONI Malagò e poi, in conferenza stampa, ha ribadito per l’ennesima volta che le Olimpiadi a Roma, almeno nel 2024, non si faranno, perchè a suo dire sarebbe una mossa da irresponsabili. Virginia Raggi si preoccupa degli sprechi che l’organizzazione di un evento di tale portata può comportare. Ricordiamo però che in caso di assegnazione dei Giochi, i lavori comunque sarebbero spettati all’amministrazione successiva, che difficilmente potrà essere ancora pentastellata.

I 5 stelle si sono giocati la propria occasione e al momento stanno fallendo. Il no per le Olimpiadi appare come la summa di quanto di sbagliato stia facendo il sindaco social alla città di Roma. I benefici di una rassegna come i Giochi Olimpici sono noti a tutti, tranne forse alla stessa amministrazione comunale, che tirandosi indietro (nel vero e proprio senso della parola, dal momento che oggi la Raggi ha disertato pavidamente l’incontro faccia a faccia con Malagò) dimostra di non essere in grado di far fronte all’organizzazione di un grande evento.

Raggi respinge la candidatura di Roma 2024, l’ironia di Spinoza.it

Per non parlare, poi, delle promesse non mantenute: in piena campagna elettorale, Virginia Raggi dichiarò in diretta nazionale su Sky che avrebbe indetto un referendum sulle Olimpiadi, e in quell’occasione screditò anche Giachetti, accusato di non voler concedere l’opzione referendaria. Ora che il gioco delle parti si è invertito e il sindaco di Roma ha deciso di negare le Olimpiadi, rimangiandosi una promessa elettorale, qualcuno probabilmente comincerà a ricredersi sul ruolo dei 5 stelle nell’attuale assetto politico italiano.

Video: Virginia Raggi annuncia su Sky il referendum per le Olimpiadi

Leggi anche:

Sono nato nel 1995 a Palermo e da qui mi piace raccontare storie dal mondo del calcio, del cinema e della musica, ma senza trascurare la mia città e le sue contraddizioni. Vero e proprio football addicted, per Newsly seguo il meglio del calcio e degli sport.