Scontro Treni Puglia, Ultime Notizie (14 luglio 2016): Indagati i due capistazione

Scontro tra Treni in Puglia, le Colpe e le Responsabilità di chi sono?

Indagati i due capistazione per lo scontro tra treni in Puglia: queste le ultime notizie aggiornate al 14 luglio 2016.

L’inchiesta è in possesso della Procura di Trani e gli inquirenti avrebbero messo sotto indagine i due capistazione di Andria e Corato. Gli interrogatori saranno tenuti nei prossimi giorni dalla squadra mobile della Questura di Bari diretta da Luigi Rinella. I due sono gli unici indagati e tra oggi e domani dovrebbero ricevere informazioni di garanzia in occasione delle autopsie.

Infatti per lo scontro tra treni in Puglia dello scorso 12 luglio che ha causato ben 23 morti non sono state ancora accertate le responsabilità e i due capistazione dovranno chiarire il loro ruolo perché quello di Andria avrebbe dovuto consentire la partenza del treno fermo in stazione solo nel momento in cui avrebbe visto arrivare gli altri due treni provenienti da Corato, uno dei quali viaggiava con un leggero ritardo.

Per ora il procuratore di Trani, Francesco Giannella, ha fatto sapere: “C’è stato dunque l’errore umano ma al tempo stesso è assolutamente riduttivo fermarsi a questo”. Intanto oggi a Bari, dove sono le salme, arriva il Presidente della Repubblica Mattarella.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.