Scontro Treni in Puglia, Ultime Notizie: Nomi degli Indagati

Nomi Vittime Incidente Treno in Puglia: Quanti Sono (Aggiornamento)
Un'immagine scioccante dello scontro tra due treni in Puglia

Dopo l’incidente ferroviario dell’altro ieri, in cui si sono scontrati due treni, tra Andria e Corato, in Puglia, ci sono già i primi nomi iscritti nel registro degli indagati.

Lo scontro tra treni in Puglia ha lasciato 23 morti e una cinquantina di feriti: un disastro che non poteva non avere conseguenze penali per i responsabili che dovevano dare il “blocco telefonico” per evitare questa immane tragedia. Arrivano i primi due nomi, a seguito delle indagini svolte in questi giorni, a constatare le responsabilità della morte dei passeggeri dei treni che si sono scontrati, uno proveniente da Andria e l’altro proveniente da Corato.

I NOMI DEGLI INDAGATI

Sono due capostazione, i due indagati per omicidio colposo plurimo, un’accusa che grava pesantemente su di loro. Quello che è emerso dalle prime indagini della procura è che il “blocco telefonico” che non doveva far partire uno dei due treni, in questo caso quello proveniente da Andria, non è avvenuto. Così Alessio Porcelli e Vito Piccarreta, i due capostazione in servizio quella tragica mattina, hanno ricevuto, oltre alla immissione nel registro degli indagati, anche la sospensione del servizio da parte della  Ferrotramviaria, dopo che uno dei due, presumibilmente Porcelli, capostazione ad Andria, ha deliberatamente ignorato il treno che arrivava da Corato.

LEGGI ANCHE:

Scontro Treni Puglia: aggiornamento morti e condizioni

Scontro Frontale Treni in Puglia (Video)