Storia del Carnevale: Origini e tradizioni Pagane

Carnevale in Toscana 2016: Date Eventi e Programmi

Quali sono le origini del Carnevale? Prima ancora che celebrazione religiosa del periodo che precede la quaresima, si festeggiava anche fra i pagani.

Il Carnevale, si teorizza abbia origini dalle feste tradizionali degli Antichi Romani per i Saturnali. Prima che la Chiesa Cattolica definisse il periodo che precede la Quaresima, con il termine Carnevale, cioè “vale mangiare la Carne” e cedere in qualche vizio, gli Antichi Romani usavano celebrare i Saturnali.

Si tratta di feste pagane, dove ricchi e poveri si mescolavano fra loro, erano abbattute le classi sociali e si cedeva a tutti i tipi di sfrenatezza. Il periodo non era proprio quello di fine gennaio, febbraio, dove si colloca oggi il festeggiamento del Carnevale. Gli Antichi Romani celebravano i Saturnali nel periodo del Solstizio d’Inverno, intorno al 21 dicembre.

La modalità di festeggiamento era tuttavia molto simile al “moderno” Carnevale. Durante le feste si faceva uso di maschere e travestimenti per facilitare il mescolarsi dei nobili con le persone dei ceti più poveri e viceversa.

Il potersi mascherare dava modo di poter festeggiare in maniera sfrenata, di poter fare scherzi e piccole vendette, senza paura di essere riconosciuti. Questa tradizione dei Saturnali, o Carnevale Romano, durò fino agli inizi del Medioevo, quando la Chiesa ridimensionò la manifestazione riducendola a periodo di festa, spensieratezza e allegria prima della Quaresima.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.