Strage di Viareggio, al Processo le richieste di condanna dei Pm

Strage di Viareggio, al Processo le richieste di condanna dei Pm

Ecco le richieste di condanna che sono state avanzate dai Pm nel processo per la Strage di Viareggio.

I due pubblici ministeri di Lucca, Giuseppe Amodeo e Salvatore Giannino, hanno nella loro requisitoria quantificato le pene da adottare per gli imputati, che sono stati ritenuti responsabili  della strage del 29 giugno 2009 che provocò ben 32 morti. Le penne vanno dai 5 ai 16 anni, la più alta è stata chiesta per l’ex amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti: la motivazione è nel non aver vigilato e non essere intervenuto.

A seguire i pm hanno chiesto 15 anni di reclusione per Michele Mario Elia all’epoca amministratore delegato di Rete Ferrovia Italiana giustificando la richiesta: “Era tenuto a garantire le condizione tecniche della circolazione dei treni, competente a rilevare criteri costruttivi per garantire la sicurezza del trasporto di merci pericolosi, determinare anche la velocità adeguata per questi trasporti”.

Queste le altre richieste di condanna: nove anni sono stati chiesti per i dirigenti Salvatore Andronico e Mario Castaldo (Trenitalia Cargo), Giovanni Costa e Giorgio Di Marco (Rfi); 5 anni per Calogero Di Venuta (Rfi Firenze). Chiesta invece l’assoluzione per Andreas Barth dell’officina Jugenthal Waggon di Hannover e Andreas Carlsson responsabile di stabilimento Jugenthal Waggon Hannover. La sentenza dovrebbe arrivare per novembre.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.