Torino, arrestati 7 anarchici per associazione terroristica

quiz concorso polizia di stato

All’alba di stamani 6 settembre, con una retata, la Digos di Torino ha tratto in arresto 7 anarchici appartenenti alla Fai Federazione Anarchica Informale. 

L’operazione scattata nelle prime ore di stamani è ancora in corso. Le imputazioni di reato associate ai 7 arrestati e a oltre 8 indagati sono diverse, fra cui l’associazione con finalità di terrorismo. Gli episodi cardine che hanno dato inizio all’indagine della Digos, in collaborazione con la Direzione Centrale della Polizia e la Prefettura della Repubblica, sono stati i tre ordigni esplosi a Torino e a Fossano. Uno fu fatto saltare il 5 marzo 2007, nel quartiere Crocetta del capoluogo torinese. Le altre due esplosioni risalgono al 2006, nella Caserma dei Carabinieri di Fossano, in provincia di Cuneo.

Da allora si sono messe in moto le indagini della Digos che hanno portato all’arresto dei 7 anarchici della Fai e a indagare 8 persone ritenute molto vicine ai fatti. Sono state poste sotto sequestro anche alcune abitazioni private, ritenute base operative della Fai.  Nell’indagine della Digos di Torino, potrebbe rientrare anche l’attentato all’amministratore delegato dell’Ansaldo Nucleare di Genova, Roberto Adinolfi, gambizzato nel 2012.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.