Toscana, Arrestati 5 Rumeni: sono accusati di molteplici Furti

Cronaca Arezzo, Ultim'ora: Morto pedone investito da un'auto

Cinque rumeni in arresto per aver derubato negozi e centri commerciali nella regione Toscana. I Carabinieri hanno sgominato una banda composta da cinque persone, tutte di nazionalità rumena che, fra ottobre e dicembre dello scorso anno, avrebbero commesso almeno 21 furti tra Firenze, Siena, Pistoia, Lucca e Grosseto.

Le forze dell’Ordine hanno messo in custodia cautelare i malfattori con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione. Tre dei delinquenti, peraltro, si trovano già in carcere per altri reati mentre gli altri due sono stati denunciati per concorso esterno in associazione per delinquere e furto. Secondo quanto confermato dai Carabinieri, i ladri utilizzavano auto rubate o tombini per rompere le vetrine dei negozi e mettere a segno i colpi soprattutto a danni di bar, distributori di benzina, edicole e tabaccherie. Il bottino che la banda era solita prendere erano biglietti “gratta e vinci”, sigarette e il denaro in cassa.

I Carabinieri erano da tempo sulle tracce di questi uomini tant’è che sono cominciate delle indagini che hanno permesso, grazie alle intercettazioni, di individuare le basi logistiche della banda, un bar e un appartamento a Firenze, che venivano usati per pianificare i sopralluoghi e i furti.