Usa, muore 24enne Chelsea Ake in Criocamera

Usa, muore 24enne Chelsea Ake in Criocamera

Tragedia negli Usa. Muore una 24enne, di nome Chelsea Ake, in una criocamera del salone di bellezza dove lavorava. E’ accaduto in Nevada, negli Stati Uniti, probabilmente nella serata di ieri, con la tragica notizia giunta in Italia nella mattinata di oggi. La ragazza sarebbe deceduta dopo essere rimasta incastrata nella criocamera, uno strumento che consente di effettuare le crioterapie, un trattamento di bellezza molto in uso, specie negli States, negli ultimi anni. La giovane avrebbe perso la vita perché non ha potuto uscire dalla cabina, dove le temperature scendono fino a 150 gradi sotto lo zero. Nella criocamera un corpo umano non potrebbe rimanere per più di tre minuti, mentre la giovane vi sarebbe rimasta per alcune ore, forse dieci. Il negozio, nell’istante in cui Chelsea Ake sarebbe entrata nell’apparecchiatura, stava probabilmente per chiudere. Sul posto è intervenuta la polizia, che ha cercato di ricostruire la vicenda.

Molto probabilmente la ragazza era entrata nella criocamera per qualche operazione di pulizia o di piccola manutenzione. Il funzionamento dell’impianto delle apparecchiature di ultima generazione si basa sull’evaporazione di azoto liquido il quale è un gas incolore, inodore e atossico. Nei trattamenti tutto il corpo, fino al collo, viene esposto a temperature bassissime (dai 120 ai 170 gradi) per una durata, come detto, non superiore ai 2/3 minuti. Il corpo subisce uno shock termico effettuato a bassissime temperature, che provoca un riflesso difensivo a livello cerebrale, stimolando la circolazione sanguigna, il sistema endocrino e quello immunitario del sistema nervoso centrale. Oggi, però, l’apparecchiatura ha funzionato per troppo tempo, portando alla tragedia. Usa, muore 24enne Chelsea Ake in Criocamera.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.