Miss Rosaria Aprea, arrestata per aggressione al suo ex

La miss di Macerata Campania, in provincia di Caserta, Rosaria Aprea è stata arrestata per aggressione al suo ex compagno. La ragazza, testimonial contro la violenza sulle donne, finisce ai domiciliari.

Era diventata il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, dopo che nel 2013 le era stata esportata la milza in seguito alle dure percosse causatele dal suo ex Antonio Caliendo, ora in prigione. Oggi, la parabola di Rosaria Aprea, si chiude in modo incredibile.

Accusata a sua volta di aggressione, la ragazza, violando un’ordinanza che le vietava di avvicinarsi ai luoghi frequantati dal suo ex compagno, ha ricevuto gli arresti domiciliari. Insieme ad un’amica infatti, Rosaria si è recata a casa dell’ex eragazzo minacciandolo. Aggrassione verbale e fisica che sono costati alla giovane 24enne Rosaria, gli arresrti domiciliari. Accusata anche la sua amica, che avendola accompagnata, ha partecipato all’aggressione di Russo Pasquale.

Rosaria Aprea è ora indagata per il reato di stalking e aggrssione insieme alla 34enne Jeanette Boutria. I carabinieri hanno notificato alle due donne l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura.