Agguato Rione Sanità Napoli: morto Vittorio Vastarello

quiz concorso polizia di stato

Continua l’escalation della violenza nel centro storico di Napoli, dove è in corso da diversi mesi una interminabile faida tra fazioni camorristiche. A farne le spese stavolta è stato Vittorio Vastarello, fratello del capoclan Giuseppe ucciso pochi mesi fa in un circolo ricreativo a Napoli.

L’agguato a Vastarello – il cui cognome è diverso da quello del fratello per un mero errore anagrafico – è stato consumato Mercoledì 31 Agosto nel rione Sanità, ma il definitivo decesso è avvenuto solamente quest’oggi nell’ospedale Vecchio Pellegrini, all’interno del quale era stato ricoverato in gravissime condizioni.

SANITA’ ZONA CALDA – E’ sempre più a rischio la situazione nel Rione Sanità. Il popoloso quartiere sito nel cuore di Napoli è infatti teatro di una guerra di camorra che non accenna a terminare. Secondo le indiscrezioni che trapelano, gli omicidi degli ultimi mesi sarebbero riconducibili ai contrasti tra i Vastarella ed i Sequino-Esposito.

ALTRO AGGUATO NELLA NOTTE – Intorno alle 02.30 un altro agguato, stavolta in un bar. Il 34enne Vincenzo Lausi è stato ferito a colpi di arma da fuoco, e subito dopo trasportato all’ospedale Cardarelli, dove rimarrà per altri 40 giorni. Difficile stabilire se l’episodio sia da inquadrare nell’ambito della faida camorristica.

Leggi anche –> Camorra, a Ponticelli trovato morto in auto uomo dei D’Amico

Leggi anche –> Camorra, omicidio nel centro storico di Napoli

Meridionale, classe 1992. Disilluso studente di Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione. Nel troppo (poco) tempo libero, collaboratore di Newsly.it e vice-presidente di un comitato civico. Appassionato di politica, criminalità organizzata e sport, coltiva la speranza di diventare un cronista politico. In alternativa ha già pronto il biglietto per aprirsi un bar a Tenerife.