Attentato Kabul: il Cordoglio di Papa Francesco

Il messaggio di cordoglio di Papa Francesco dopo l'attentato di Kabul

Angelus di Oggi, Papa Francesco cita una canzone di Mina

Non si ferma la barbarie dell’autoproclamato sedicente stato islamico, infatti proprio stamani Kabul nota città afgana è stata colpita da una violentissima esplosione. L’attentato è avvenuto nella zona dove sono concentrati palazzi governativi e diverse ambasciate. Il bilancio delle vittime era di 80 morti e 300 feriti, numeri costretti a seguire nelle ore successive. Non sono mancati i messaggi di cordoglio e vicinanza al popolo afgano e anche Papa Francesco ha inviato un messaggio all’Ambasciatore dell’Afghanistan in Italia.

Il messaggio del Pontefice dopo l’esplosione a Kabul

Con una nota della sala stampa, Papa Francesco ha fatto sentire la sua vicinanza al popolo afgano e lo ha fatto mediante un telegramma. Ad occuparsi di tale compito è stato il segretario di stato Pietro Parolin il quale a nome del Santo Padre ha inviato un telegramma a sua eccellenza, l’ambasciatore afgano in Italia.

“Attacco abominevole” è stato definito l’attentato a Kabul da parte del Pontefice il quale così si è espresso: “Avendo appreso con tristezza l’attacco abominevole a Kabul e dei molti morti e gravemente feriti, Papa Francesco esprime le sue solenne condoglianze a tutti colpiti da questo brutale atto di violenza. Sua Santità raccomanda le anime dei defunti alla misericordia dell’Onnipotente e assicura al popolo afghano le sue continue preghiere per la pace”. Probabilmente quello di Kabul è l’attentato più grave dal 2001.

Laureando in Scienze Religiose, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell’arte in generale.
Il mio sogno ? Diventare vaticanista!
Twitter: @Azzarag91