Attualità

Attentato Kabul: il Cordoglio di Papa Francesco

Non si ferma la barbarie dell’autoproclamato sedicente stato islamico, infatti proprio stamani Kabul nota città afgana è stata colpita da una violentissima esplosione. L’attentato è avvenuto nella zona dove sono concentrati palazzi governativi e diverse ambasciate. Il bilancio delle vittime era di 80 morti e 300 feriti, numeri costretti a seguire nelle ore successive. Non sono mancati i messaggi di cordoglio e vicinanza al popolo afgano e anche Papa Francesco ha inviato un messaggio all’Ambasciatore dell’Afghanistan in Italia.

Il messaggio del Pontefice dopo l’esplosione a Kabul

Con una nota della sala stampa, Papa Francesco ha fatto sentire la sua vicinanza al popolo afgano e lo ha fatto mediante un telegramma. Ad occuparsi di tale compito è stato il segretario di stato Pietro Parolin il quale a nome del Santo Padre ha inviato un telegramma a sua eccellenza, l’ambasciatore afgano in Italia.

“Attacco abominevole” è stato definito l’attentato a Kabul da parte del Pontefice il quale così si è espresso: “Avendo appreso con tristezza l’attacco abominevole a Kabul e dei molti morti e gravemente feriti, Papa Francesco esprime le sue solenne condoglianze a tutti colpiti da questo brutale atto di violenza. Sua Santità raccomanda le anime dei defunti alla misericordia dell’Onnipotente e assicura al popolo afghano le sue continue preghiere per la pace”. Probabilmente quello di Kabul è l’attentato più grave dal 2001.

Tag

Giovanni Azzara

Studente in Teologia, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell'arte in generale. Il mio sogno ? Diventare vaticanista! Twitter: @Azzarag91
Back to top button
Close
Close