Attentato Londra, allerta antiterrorismo anche a Roma

Torna forte la paura dopo gli attentati di Londra: Roma si prepara alla giornata di sabato 25 marzo

Attentato Londra, allerta antiterrorismo anche a Roma

Dopo l’attacco a Londra nel pomeriggio di ieri, anche in Italia, in particolar modo a Roma, si teme il peggio. Il Ministro degli Interni, Marco Minniti, per scongiurare un’azione terroristica come l’attacco a Londra di ieri, ha deciso di convocare questa mattina, alle 10.27, una riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo (Casa).

Misure di sicurezza a Roma: 25 marzo, 60 anni dei trattati di Roma

A partecipare alla riunione, che ha avuto inizio in mattinata al Viminale, i vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence, riunitisi, appunto, per discutere in merito alle nuove minacce terroristiche e alle misure di sicurezza da applicare in alcuni importanti eventi previsti a Roma e in altre città italiane nei prossimi giorni. Le misure di sicurezza discusse interesseranno, in particolare, la giornata di sabato quando nella Capitale si celebreranno i 60 anni dei trattati di Roma.
Le misure di sicurezza, già precedentemente studiate, prevedono l’utilizzo di circa 300 uomini e reparti specializzati.  La riunione presieduta in mattinata dal Ministro Minniti servirà a progettare eventuali nuove misure di sicurezza per proteggere al meglio  la città, che ospiterà circa una quarantina di Capi di Stato nel corso dell’evento previsto per sabato.

Allerta in tutta Italia

L’Italia intera è in allerta e, oltre alla Capitale italica, anche Milano sabato apparirà totalmente blindata agli occhi di turisti e residenti in occasione della visita di Papa Francesco. Il capoluogo lombardo sarà blindato in molte aree e migliaia di vigili si occuperanno di sorvegliare le strade in occasione dell’evento previsto.

Condividi
Un diploma di Perito per il Turismo e due grandi passioni che coinvolgono al massimo la mia vita e le danno un senso: la musica, che coltivo come hobby, e la scrittura, che spero diventi la mia professione.