Canada, la marijuana diventa legale da oggi

Dopo l’Uruguay anche in Canada la marijuana diventa legale. Tassata dal governo, si potrà acquistare nei negozi e far crescere in casa.

Oggi 17 novembre 2018 è un giorno storico per il Canada, dal momento che la vendita e il consumo di marijuana a scopo ricreativo sono, finalmente, divenuti legali.
Per festeggiare la notizia, alla mezzanotte (ora locale) di oggi, diversi negozi hanno aperto e iniziato le vendite della sostanza. I primi negozi in assoluto, ad avviare la vendita di marijuana, sono stati quelli siti nella provincia di Terranova (Newfoundland), agevolati dal fuso orario, in quanto la più ad est del Canada.
Nonostante si nutrano ancora dei dubbi sui possibili effetti che la legalizzazione possa provocare sulla sicurezza stradale, e sulla società in generale, i negozi sono stati comunque presi d’assalto. Il Canada diventa così, dopo l’Urugay, il secondo paese al mondo in cui la marijuana diventa legale.

Legge sul consumo ricreativo della marjuana

Dopo un lungo e discusso processo legislativo, il Parlamento canadese ha approvato, in via definitiva, il consumo di marijuana lo scorso giugno. Con questa nuova legge, il Governo canadese tende a regolamentare il possesso e la vendita della sostanza offrendo, così, maggiore controllo ed evitare la vendita clandestina ai minori, ma anche consentendo un ricavo per lo Stato di circa 400 milioni di dollari canadesi attraverso la tassazione.

D’altra parte, la nuova legge prevede che ogni amministrazione locale e ogni provincia può scegliere come applicarla. In questo modo, a seconda delle aree amministrative, le modalità di vendita e consumo variano da zona a zona.

Quindi, ogni amministrazione può, ad esempio, “indicare quali tipi di negozio possano vendere marijuana e dove possa essere consumata”. Per non incorrere a fraintendimenti, le diverse amministrazioni hanno avviato campagne d’informazione per comunicare ai cittadini le regole da seguire per non incappare in multe.

Secondo la nuova legge, quindi, ogni cittadino adulto potrà acquistare oli, semi, piante fresche o essiccate da rivenditori autorizzati, può circolare con una dose massima di 30 grammi, e non potrà far crescere più di quattro piantine a casa. Inasprite le sanzioni per l’acquisto illegale, così come la vendita ai minorenni. Per quest’ultima infrazione si rischia fino a 14 anni di carcere.

Pubblicato da Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.