Concorso Scuola 2016, Ministero: Ecco le date delle prove scritte

Quando inizia la scuola: calendario scolastico 2015-2016

Quali sono le date delle prove scritte del Concorso Scuola 2016? Il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha riferito che sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale. Il Ministero sul proprio sito istituzionale le ha anche rese disponibili a tutti. Nell’ “Area Stampa” dell’ Home Page del sito istruzione.it è possibile infatti leggere l’intero comunicato stampa con il calendario delle date.

Come è possibile leggere sul sito del MIUR le prove scritte del Concorso Scuola 2016 avranno inizio giovedì 28 aprile e proseguiranno fino al 31 maggio. Le prove si svolgeranno in due sessioni: sia al mattino che al pomeriggio, per un totale di 93.

ELENCO CANDIDATI PROVE SCRITTE

A partire dal 12 Aprile 2016 sui siti degli Uffici Scolastici Regionali (USR), saranno pubblicati gradualmente anche gli elenchi dei candidati al Concorso Scuola 2016 per ciascuna prova, con indicazione dell’abbinamento candidato/aula.

OPERAZIONI DI RICONOSCIMENTO DEI CANDIDATI ALLE PROVE SCRITTE CONCORSO SCUOLA 2016

Il Ministero ha anche elencato in una nota inviata agli USR le operazioni necessarie per il riconoscimento dei candidati. Avranno inizio alle 8.00 per le sessioni mattutine e alle 14.00 per quelle pomeridiane.

I candidati al Concorso Scuola 2016 dovranno essere in possesso di un documento di riconoscimento, del codice fiscale e della copia della ricevuta di versamento dei diritti di segreteria. E’ naturalmente vietato durante lo svolgimento delle prove scritte essere in possesso di telefoni, smartphone, tablet e qualsiasi altro strumento idoneo alla trasmissione o conservazione di dati.

CONTENUTI DELLA PROVA SCRITTA COMPUTERIZZATA

Come è possibile leggere sul sito del Ministero le prove scritte verteranno sui programmi contenuti nel D.M. n. 95 del 23 febbraio 2016 – allegato A. Esse sono in tutto formate da otto quesiti inerenti:
a) per i posti comuni, alla trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento;
b) per i posti di sostegno, alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.
I quesiti sono così composti:
a) sei quesiti a risposta aperta;
b) due quesiti, ciascuno dei quali articolato in cinque domande a risposta chiusa, volti a verificare la comprensione di un testo in lingua straniera, prescelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo, almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Per le procedure concorsuali relative alla scuola primaria, detta lingua è obbligatoriamente la lingua inglese, ferma restando la verifica almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
La prova scritta per le classi di concorso di lingua straniera è svolta, interamente, nella relativa lingua ed è composta da otto quesiti a risposta aperta, inerenti alla trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alla disciplina oggetto di insegnamento.
Nello svolgimento dei quesiti volti a verificare la comprensione di un testo in lingua straniera di cui all’articolo 5, comma 3, lettera b), del decreto, è ammesso l’uso del vocabolario, purché monolingue.
Per tutte le prove che si svolgono interamente nella sola lingua straniera è consentito l’utilizzo del dizionario monolingue non enciclopedico.

QUALI SONO LE DATE DEL CONCORSO SCUOLA? PER CONSULTARE IL CALENDARIO CON LE DATE DELLE PROVE SCRITTE CLICCA QUI

Condividi