Attualità

Concorso Vere Imprese di GoDaddy: i finalisti e il programma dell’evento del 22 novembre

Il concorso Vere Imprese è oramai alle battute finali. I tre vincitori saranno decretati a Milano nel corso di una giornata evento il 22 novembre.

Il concorso Vere Imprese di GoDaddy sta entrando nel vivo: infatti, al termine delle votazioni sono stati selezionati i nove finalisti della gara che prenderanno parte a una giornata speciale che si terrà il 22 novembre a Milano.

Come è noto, GoDaddy ha indetto un concorso che mette in palio tre piani di comunicazione professionali da €20.000 ciascuno. La competizione è stata divisa in tre diverse categorie: PMI, Imprese individuali e Tech Startup ognuna delle quali ha già proclamato tre finaliste che il 22 novembre si contenderanno il premio finale. Scopriamo qualcosa in più sui finalisti e sul programma della giornata di Milano.

L’evento del 22 novembre

Come detto, il gran finale del concorso Vere Imprese si terrà a Milano il prossimo 22 novembre. Gli eventi inizieranno alle 15:00 con una Masterclass con esperti del marketing digitale come Cosmano Lombardo, CEO & Founder di Search On Media Goup, o Marco Quadrella di Search On Media Group. La fase clou inizierà dalle 17:30 quando ognuno dei finalisti racconterà la sua storia a una giuria che decreterà in vincitori. Arbitri della gara saranno Carlo Robiglio, Gianluca Stamerra, Fabio Grattagliano, Roberto Calculli, Duccio Vitali e Mirko Pallera.

I finalisti di Vere Imprese

Come detto, sono nove i finalisti di Vere Imprese, tre per categoria. I progetti dietro ognuno dei concorrenti in gara è di assoluto interesse e ognuno di loro sembra meritare l’opportunità che GoDaddy mette in palio. Andiamo a scoprire nel dettaglio la storia di ognuno dei concorrenti che si ”fronteggeranno” il 22 novembre.

I finalisti tra le PMI

Ecco le tre PMI che si contenderanno la campagna da €20.000 che GoDaddy mette in palio per la categoria:

  • Ragù – Laboratorio di cucina bolognese molto innovativo frutto di un’intuizione di Riccardo Vastola, Davide Patta, Riccardo D’Onofri e Giacomo Crosa. Ragù si propone di mettere insieme tradizione e fantasia per rendere accessibile a tutti la qualità della grande cucina bolognese rinomata in tutto il mondo.
  • Bloom – Anche questo progetto ha un legame con l’ambito culinario. L’idea di Mattia Longhin, Mattia Manzan e Davide Fabris è quella di creare uno spazio sede di attività culturali e di ristorazione di alto livello, uno spazio in grado di divenire anche un luogo ideale per il coworking.
  • BusForFun.com Srl – La tera PMI in gara è una Mobility Company che offre trasporto sostenibile verso importanti eventi in tutta Europa. L’obiettivo finale è quello di unire economicità e sostenibilità nel sistema dei trasporti.

Le imprese individuali

Tre sono anche le imprese individuali che prenderanno parte alla ”finale” del 22 novembre, ecco i dettagli di ognuna di loro:

  • Imprendo.io – Impresa individuale specializzato nelle consulenze nell’ambito del marketing. Il tratto distintivo di questa attività vuole essere la capacità di instaurare un contatto diretto con il cliente per capirne le esigenze specifiche e, ovviamente, trovare una soluzione adeguata.
  • Ayana Events – L’Ayana Events è un’impresa caratterizzata in primis dal fatto di essere una realtà completamente al femminile. Questa impresa individuale si occupa dell’organizzazione di eventi con spettacoli artistici divertenti e originali.
  • Trevimage – Laboratorio romano operante nell’ambito della fotografia e della grafica. Si tratta di una realtà ambiziosa che sta cercando di allargare il suo business anche alla realizzazione di prodotti per alberghi e ristoranti.

Le tre migliori Tech Startup

L’ultima categoria che assegnerà il suo premio è quella dedicata alle Tech Startup. Ecco le tre migliori che si contenderanno la campagna di comunicazione offerta da GoDaddy:

  • Enzimix Srl – Startup specializzata in biotecnologie enzimatiche. Il suo settore di riferimento è quello dei cosmetici per i quali crea polveri necessarie per la realizzazione dei prodotti che comunemente si usano ogni giorni per migliorare il nostro aspetto.
  • Medere – Dai cosmetici alla salute: infatti, la Medere è una startup che si occupa di tecnologie applicate alla sanità. Il progetto principale finora è legato alla realizzazione di plantari personalizzati molto innovativi e, soprattutto, a prezzi accessibili a tutti.
  • Negoco – Startup che ha portato alla creazione della piattaforma Quigo che offre una mano molto utile nella logistica delle aziende: infatti, questo strumento digitale permette di trovare facilmente postazioni di lavoro o sedi ideali per meeting o eventi aziendali.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close