Diritti Tv Squadre Serie A 2018-21, Mediaset pronta a rinunciare

Tra pochi giorni ci sarà il bando per i diritti TV della Serie A nel prossimo triennio

Mediaset è pronta a rinunciare ai diritti Tv per le squadre di Serie A 2018-21, se il bando non dovesse cambiare. Non cambia dunque, la posizione del Biscione, che già a giugno aveva detto di non essere disponibile a presentare un’offerta, considerando il pacchetto in vendita non corrispondente al suo reale valore.

Il pacchetto del digitale terrestre è infatti valutato dalla Lega di Serie A 216 milioni di euro, e comprende i diritti di 4 grandi (Juventus, Milan, Inter e Napoli) più altre 4 squadre dallo scarso appeal televisivo (il club con il minor bacino d’utenza e 3 neopromosse). Inoltre sono esclusi la diretta gol, gli highlights delle altre 12 squadre, le interviste singole agli allenatori e la possibilità di utilizzare bordocampisti.

Un pacchetto che Mediaset ritiene quindi non adeguato, e che potrebbe mettere a rischio la sua partecipazione alla prossima spartizione dei diritti Tv. Diritti Tv da cui la Serie A guadagna quasi un miliardo in questo triennio (2015-18) con Sky e la stessa Mediaset a dare un contributo essenziale alle casse delle 20 società.

Situazione dunque da valutare attentamente per Infront, l’advisor incaricato dalla Lega di gestire le offerte per i diritti Tv, che martedì dovrebbe riformulare il bando Per ora l’unica cosa è che dal 2018 Sky ha già acquistato in esclusiva i diritti per la Champions League e per l’Europa League, a discapito proprio di Mediaset, che dunque dovrà cercare almeno di mantenere la Serie A.

Più rosea invece la situazione per i diritti Tv della Serie A all’estero, dove è in pole MP e Silva, con un offerta che potrebbe raggiungere i 300 milioni di euro, proprio l’obiettivo che si era posta la Lega di Serie A.