Sport

Europei di Basket, Ucraina-Italia 66-78: super Belinelli

Una buona e a tratti entusiasmante Italia, grazie ai 26 punti del campionissimo NBA Marco Belinelli il quale con le sue triple ha letteralmente spezzato in due la partita, bene anche Pietro Aradori con 13 punti, Luigi Datome con 12 e Ariel Filloy sempre con 12 punti (4, su 5 al tiro dai 3 punti).

L’Italia di coach Ettore Messina, tolto il primo-quarto chiuso sotto di 3 punti con il punteggio di 19 a 16 a favore degli ucraini, è sempre stata avanti, chiudendo il secondo-quarto con il punteggio di 43 a 33 in suo favore. Nel terzo-quarto gli azzurri al di là di qualche momento di difficoltà riuscivano a chiudere col punteggio di 59 a 48 in proprio favore, grazie alle triple di Baldi, Rossi, Filloy e Aradori. Nel quarto-quarto l’Ucraina tentava il tutto per tutto per ribaltare la contesa, ma una tripla di Gigi Datome, spezzava ad essa le gambe, il numero 70 azzurro veniva poi imitato prima da Aradori e poi da Belinelli; regalando il successo all’Italia per 78 a 66.

Al di là del successo, l’Italia non ha mostrato un gioco molto variegato, limitandosi più che altro al tiro dai 3 punti, triple che si sono dimostrate un’arma importantissima, difatti gli azzurri hanno chiuso con un eccellente 17 su 31 dall’arco. L’Ucraina, che si è dimostrata meno forte e meno talentuosa, ha però nel complesso giocato meglio.

Tag

Raffaele Ciriello

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"
Back to top button
Close
Close