Incendio in California: dieci vittime e migliaia di sfollati

Terribile incendio in California. Le fiamme hanno devastato le aree di Napa e Sonoma Valley. Dichiarato lo stato di emergenza

Ennesima tragedia per la California che, dopo la terribile emergenza uragano, si trova a dover affrontare un incendio di proporzioni devastanti. Le fiamme hanno provocato decine di vittime, migliaia di sfollati ed edifici distrutti, senza contare i danni provocati alle vigne della zona. Il governatore Jerry Brown, che ha prontamente dichiarato lo stato di emergenza, ha affermato che si tratta di una delle peggiori catastrofi della storia.

Inferno a Napa Valley

Le zone maggiormente colpite dalle fiamme sono quelle di Sonoma e Napa Valley, rinomata per la produzione vinicola, che ha visto bruciare centinaia di ettari di vigne. Il bilancio è tragico: 10 persone hanno perso la vita, più di 20mila persone sono state evacuate in otto contee nella regione settentrionale dello stato e 1500 edifici sono distrutti. Bruciate foreste e vigne per un totale di circa 30mila ettari.

L’incendio è divampato intorno alle 22 della domenica sera. Ancora sconosciute le cause: potrebbe essere doloso o provocato dal clima secco e torrido. E’ chiaro, comunque, che i forti venti abbiano contribuito a far propagare le fiamme. Sono stati battezzati “Los diablos” proprio a causa della loro pericolosa potenza che, insieme alle alte temperature della zona, determina il prodursi di incendi infernali.

Dichiarato lo stato di emergenza

Il governatore della California Jerry Brown, preoccupato per la circostanza, ha dichiarato lo stato di emergenza per le contee colpite dalle fiamme. Nessuno si aspettava che la situazione si evolvesse con una simile rapidità e sta continuando a peggiorare. Ma, purtroppo, il caldo secco, la mancanza di umidità e la forza dei venti hanno costituito un mix fatale per la zona ormai distrutta. Il governatore ha allertato la Guardia Nazionale ed ha chiesto al presidente americano Donald Trump di dichiarare lo stato di emergenza visti gli ingenti danni causati a case, persone ed attività commerciali.

I testimoni dichiarano di non aver mai assistito a nulla del genere. Uno spettacolo così terrificante sotto gli occhi di migliaia di persone costrette ad abbandonare le proprie case nel cuore della notte. Sono stati individuati 14 focolai nelle otto contee colpite dalle fiamme.

I soccorsi

La situazione è diventata ben presto insostenibile, dopo che le fiamme hanno superato la barriera della Highway 101, costringendo molte persone a lasciare le proprie abitazioni. Con l’aiuto prezioso dei vigili del fuoco, in tantissimi sono scappati dalla forza distruttiva del fuoco, portando con sé pochi oggetti raccolti in tutta fretta. Gli sfollati sono stati accolti in centri allestiti per l’occasione che hanno subito registrato il tutto esaurito. Si tratta di un evento senza eguali e, a detta degli esperti, una delle peggiori catastrofi mai registrate nello stato della California.