La Libreria Itinerante di Pietro Tramonte a Palermo

Una libreria privata che conta più di 50000 libri a Palermo.

Libreria itinerante Palermo

Passeggiando per le suggestive vie del centro storico Palermitano si ci può imbattere in una piazzetta sommersa dai libri. E’ stato Pietro Tramonte, in seguito alla noia dovuta alla pensione, a decidere di portare per primo 5000 libri a piazza Monte di Santa Rosalia.

“Credo di aver risvegliato qualcosa nei Palermitani”: le parole del signor Tramonte quando ci dice che adesso i libri sono più di 50000 e che ha dovuto affittare un altro magazzino per raccoglierli tutti.

libreria Palermo

Sono stati proprio i cittadini stessi a cominciare a portare libri e ad arricchire questa libreria.
E sono gli stessi cittadini ad aiutare il signor Tramonte nella sua gestione.
Infatti, con la promessa della ricompensa di un paio di libri, giovani e non si sbracciano le maniche e si mettono all’opera per mantenere la libreria ordinata e pulita.

Il motto di Tramonte è “I libri sono di tutti”. Infatti chiunque può prendere i libri: barattandoli con altri libri, facendo una piccola offerta o semplicemente aiutando qualche ora in un ambiente stimolante.

Col passare del tempo la libreria è stata visitata da turisti di tutto il mondo; infatti tra i vari scaffali è possibile trovare testi in numerose lingue.
Le storie che si sono susseguite sfiorano il meraviglioso. Ci racconta il signor Tramonte: ” Venne un anziano uomo, si mise a guardare tra le vecchie rubriche telefoniche. Ad un certo punto mi accorsi delle sue lacrime. Venne da me e mi spiegò che aveva ritrovato il numero telefonico del suo, ormai defunto, nonno.”, o ancora ” Un uomo di mezza età, frugando tra gli scaffali, ritrova un libricino in cui, sul dorso, trova la dedica che lui stesso aveva scritto alla sua amata quando era ragazzo”.

Storie bizzarre e commoventi. Sembra onirico, ma è la realtà.
Una realtà costruita interamente da persone accomunate dalla passione per i libri.

Quando chiediamo all’uomo cosa ne ha derivato da questa esperienza, risponde: “Il piacere di poter essere utili.”

FOTO: Chiara Dragotta

Giornata mondiale del sonno

Giornata Mondiale del Sonno: come dormire bene

Concorso

Concorso Giudice di Pace e Vice Procuratore Onorario: date pubblicazione delle graduatorie