Sport

Linda Grassucci, morta la campionessa di Karate: che malattia aveva?

Si è spenta all'età di 40 anni la campionessa di karate Linda Grassucci. Ecco chi era e come è morta.

Linda Grassucci, campionessa mondiale di karate, è morta all’età di 40 anni dopo aver combattuto a lungo contro un tumore che nel giro di un anno non le ha lasciato scampo. Ecco chi era e come ha affrontato la malattia.

Come spesso si dice quando si parla di atleti malati, Linda Grassucci non ha vinto la gara più importante della breve ma intensa esistenza: infatti, dopo una lotta senza quartiere durata circa un anno, è stato il tumore ad avere la meglio portandosela via a soli 40 anni. Linda Grassucci è stata una grande campionessa di karate nonché insegnante per i giovani che volevano avvicinarsi a questo sport ancora non del tutto affermatosi in Italia.

Chi era Linda Grassuci?

La parola campionessa è tra le più usate tra chi in queste ore sta ricordando la vita di Linda Grassucci in seguito alla sua scomparsa. Dopo una vita passata a allenarsi per le più prestigiose competizioni internazionali, Linda aveva deciso di dedicarsi all’insegnamento della disciplina di cui era diventata campionessa del mondo. Anche dopo la terribile diagnosi di circa un anno fa, la Grassucci non aveva mai interrotto la sua attività di insegnante nella palestra di famiglia a Sezze in Provincia di Latina. Negli ultimi mesi stava cercando di portare sempre più giovani ad appassionarsi a questa disciplina sportiva che, nonostante alcuni pregiudizi, nulla ha a che fare con la violenza e che, anzi, insegna regole di comportamento fondamentali nella vita. La passione e la dedizione di Linda sono in queste ore al centro dei messaggi di cordoglio che stanno arrivando da più parti, soprattutto, ovviamente, dal mondo dello sport e del karate.

Che malattia aveva Linda Grassucci?

Come detto, è stato un tumore a spegnere Linda Grassucci che aveva scoperto di essere malata solamente circa un anno fa. Come molti sportivi in questo casi, non si era sottratta a tutte le cure e i sacrifici necessari per provarne a uscire ma alla fine tutto si è rivelato vano. I funerali della campionessa si sono svolti ieri ma la notizia della morte è divenuta di dominio pubblico solo nella giornata di oggi.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close