Londra News: auto sui passanti davanti al Victoria and Albert Museum

Tratti ancora incerti per la dinamica dell'incidente che ha visto oggi, a Londra il coinvolgimento di un'auto contro un gruppo di pedoni davanti al museo di Storia Naturale. Isolata la zona di South Kensington, la polizia starebbe ancora interrogando i testimoni.

Londra, 14:20 locali. Dinanzi al Natural History Museum (una delle attrazioni turistiche  più trafficate della capitale con 4,6 milioni di visite nel 2016), in Exhibition Road un’auto investe -alle 15:20 italiane- un gruppo di pedoni salendo sul marciapiede. Stando a quanto comunicato dalla Bbc , diverse persone sarebbero rimaste ferite, ma nessuno è in gravi condizioni. La polizia ha provveduto ad isolare prontamente l’area mentre giungevano i primi soccorsi.

Le prime dichiarazioni da Londra sull’accaduto

A quanto comunicato da Scotland Yard, un uomo è stato bloccato e immobilizzato dai poliziotti sulla scena dell’incidente. Sempre un portavoce di Scotland Yard, come riporta il Guardian ha così dichiarato in merito “In questo momento, mentre stiamo stabilendo cosa sia successo, non lo stiamo trattando come un atto terroristico” . La polizia starebbe ancora ascoltando i testimoni. Per l’incolumità e la sicurezza dei cittadini le autorità hanno provveduto a bloccare le stazioni della metropolitana tra Embankment, Sloane Square e South Kensington. La notizia è stata riportata anche su Twitter, dalla Metropolitan Police.

Immediatamente divenuta virale, circola infatti già sui diversi canali social, in cima fra tutti proprio Twitter che, sotto l’hashtag #Londra ci rimanda notizie in tempo reale e commenti sull’accaduto. Non manca il tweet ufficiale del Victoria and Albert Museum, divenuto “per caso” scenario dell’incidente. Il livello della minaccia terroristica a Londra è stato impostato su “grave”. Aumentano dunque le probabilità che possa essersi trattato di un attacco terroristico.

Ed è proprio la Metropolitan Police che conclude le dichiarazioni ufficiali asserendo “Le indagini per stabilire le circostanze e le motivazioni sono in corso”. La premier britannica Theresa May è stata informata sull’accaduto Lo rende noto il Telegraph citando Downing Street.

Le testimonianze dei presenti

Un testimone oculare, certo Lesley Carter,  ha asserito che i passanti avrebbero davvero tenuto l’uomo giù prima dell’arrivo della polizia “Ho visto l’uomo fermato da circa sei persone . Un ragazzo stava cercando di tenerlo giù mentre teneva la figlia di quattro o cinque anni in braccio. […]Un sacco di persone stavano scappando e in pochi minuti la polizia è sopraggiunta. È stata una risposta molto rapida“.

Chloe Hayword, giornalista della Bbc che si trovava sul posto racconta invece “Ho visto un’automobile arrivare diagonalmente, attraversare la strada e salire sul marciapiede e poi una piccola folla si è raccolta intorno a una, forse due persone a terra. […] ci sono elicotteri e un’ambulanza che ha portato via qualcuno ma non è chiaro quanto sia grave la situazione“.

Continuerebbe dunque implacabile, qualora l’ipotesi dell’attacco terroristico fosse confermata, l’escalation di attentati con veicoli a Londra. Di questo 2017, tre su cinque sono stati eseguiti per l’appunto a bordo di un mezzo. Ricordiamo a marzo quello sul ponte di Westminster, dove il bilancio fu di quattro morti. E a giugno, sul London Bridge, con tre militanti islamici e otto vittime. Nello stesso mese, ancora un altro, con un furgone a Finsbury Park, con un uomo investito e ucciso fuori dalla moschea.

Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.