Chi era Stefano Brizzi l’italiano Morto in carcere a Londra?

Chi era Stefano Brizzi l'italiano Morto in carcere a Londra?

Le autorità carcerarie di Belmarsh, sud-est di Londra, hanno annunciato il decesso di Stefano Brizzi, cinquantenne di origini toscane, famoso oltremanica per problemi di droga e per la sua attività nella comunità gay e non per le sue mansioni di Web Developer della Morgan Stanley. Una notizia che arriva dall’estero e che vede coinvolto un nostro connazionale, ma andiamo a capire chi era Stefano Brizzi.

L’uomo era fan impetuoso della serie televisiva Breaking Bad dalla quale  avrebbe appreso nozioni risultate letali nelle vicende che lo hanno coinvolto. Nel 2015 infatti il nostro connazionale, molto attivo nelle chat di incontri online, avrebbe attirato l’agente di polizia Gordon Semple nella sua casa per un incontro a base di sesso e droga, per poi ucciderlo strangolandolo. Dopo il terribile gesto avrebbe fatto a pezzi il corpo tentando di scioglierlo in acido, idolatrando i protagonisti televisivi che seguiva e conferendo una matrice reale alle vicissitudini nelle quali erano questi coinvolti in episodi televisivi di cui erano soltanto attori.

Lo scorso dicembre era stato condannato all’ergastolo con le accuse di  omicidio e cannibalismo, infatti pare che dopo il vano tentativo di scioglimento del cadavere lo abbia cucinato, tanto che le tracce del Dna dell’agente sono state trovate sulle posate e nel forno della casa di Brizzi. Secondo la prima ricostruzione dei media britannici, l’uomo è stato trovato morto nella sua cella nella mattina di domenica 5 e pare si sia suicidato, ma non risulta ancora nulla di concreto ed ufficiale. La morte del toscano conclude una vicenda dai contorni tragici e raccapriccianti.

Condividi
Nato nel 1990 a Napoli sono laureato in Gestione dei Media e lavoro nel settore radiotelevisivo. I miei principali interessi sono Calcio, Televisione e Viaggi ma amo cogliere le notizie ed esternarle.