Nazionale negli USA per un torneo tra escluse al Mondiale?

L'Italia potrebbe volare negli USA per partecipare a un torneo tra le Nazionali escluse dal Mondiale.

Dopo l’eliminazione dal Mondiale di Russia, potrebbero aprirsi, per la Nazionale italiana di calcio, le porte di una manifestazione alternativa da disputarsi negli Stati Uniti. Una manifestazione intesa a coinvolgere le squadre escluse dal Campionato del mondo in una nuova festa dello sport e del marketing.

Un torneo alternativo?

Da diversi giorni, i principali network statunitesi stanno valutando l’idea avanzata da Soccer United Marketing, sponsor ufficiale della Nazionale di calcio a stelle e strisce. Tale sponsor vorrebbe organizzare un torneo in grado di competere con la Coppa del mondo sul piano dell’affluenza di spettatori negli stadi, dei grandi calciatori in campo e dei guadagni derivanti dai diritti televisivi. Obiettivo di Soccer United Marketing è accrescere negli Stati Uniti l’interesse per il calcio e dare vita a uno spettacolo capace di fare circolare ingenti quantità di denaro. Adidas, Nike e Coca-Cola si sarebbero dichiarate interessate a investire nella realizzazione di tale progetto e nell’espansione del business del calcio nel contesto americano.

Le grandi escluse

La competizione immaginata dallo sponsor americano dovrebbe vedere la partecipazione delle Nazionali che non sono riuscite a qualificarsi per il Mondiale di Russia. Il torneo alternativo dovrebbe iniziare una settimana prima della partita inaugurale della Coppa del mondo. Tra i Paesi esclusi da quest’ultima figurano gli stessi Stati Uniti, oltre al Cile, al Ghana, all’Olanda e all’Italia, La Figc non ha rilasciato alcuna dichiarazione circa la partecipazione degli Azzurri al torneo americano. Gli unici impegni già presenti nell’agenda della Nazionale italiana sono le amichevoli contro Inghilterra e Argentina, da disputarsi a marzo.

Sono laureato in Scienze Politiche e ho conseguito un Master in Diritto Amministrativo. Ho collaborato con la Camera di Commercio Internazionale, con la Regione Campania e con Radio Punto Nuovo.