Piero Ottone è Morto: il giornalista di Corriere e Repubblica aveva 92 anni

Piero Ottone è morto oggi, 16 aprile, all'età di 92 anni

È morto all’età di 92 anni nella sua casa di Camogli Piero Ottone, una delle firme più importanti del giornalismo italiano. Ottone, Pier Leone Mignanego all’anagrafe, è stato, nel corso della sua carriera di giornalista, direttore de Il Corriere della Sera e, in ultimo, editorialista per La Repubblica.

LA CARRIERA DI PIERO OTTONE

Piero Ottone nasce a Genova il 3 agosto del 1924 e avvia la sua carriera nel mondo del giornalismo durante gli anni universitari. L’esordio avviene intorno al 1945 presso La Gazzetta del Popolo di cui diventerà corrispondente a Londra; negli anni ’50 approda al Corriere della Sera come corrispondente da Mosca sino a conquistare il ruolo di capo redattore. Nel 1968 assume la dirigenza del Secolo XIX e successivamente quello de Il Corriere della Sera. Ottone viene ricordato anche per aver licenziato Indro Montanelli.

Lasciato Il Corriere della Sera nel 1977, inizia in quegli anni la sua esperienza lavorativa per Mondadori. Negli ultimi anni della sua vita ha collaborato con La Repubblica attraverso la stesura di editoriali e curando la rubrica “Vizi&Virtù”. Piero Ottone viene ricordato anche per i numerosi libri scritti nella sua carriera, tra questi le biografie di De Gasperi e Fanfani e il ritratto di Gianni Agnelli.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO

Nella mattina del 16 aprile 2017, giorno in cui si celebra la Santa Pasqua, all’età di 92 anni, Piero Ottone muore a Camogli, nella sua casa. Diversi sono i messaggi di cordoglio dei colleghi.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...