Premio César 2017: Roman Polanski Presidente

Premio César 2017: Roman Polanski Presidente
Conference de Presse du film « week end of a champion » carrière J.STEWART" with Polanski

Roman Polanski presidente de l’Académie

Sarà il regista Roman Polanski il presidente della 42esima edizione del premio César, riconoscimento assegnato ogni anno dall’Académie des arts et techniques du Cinéma al meglio del cinema francese e che si svolgerà a Parigi il 24 febbraio. Il regista polacco naturalizzato francese riceve lo scettro dal suo precedessore Claude Lelouch. Come gli Oscar negli USA, i David di Donatello in Italia e i Goya in Spagna, i Premi César si svolgono annualmente e sono premi rivolti all’industria cinematografica francese.

Lo stesso Polanski ha vinto il premio per la migliore regia ben quattro volte (Tess, Il pianista, L’uomo nell’ombra e Venere in pelliccia). L’anno scorso trionfava Fatima di Philippe Faucon, che batteva il favorito Mustang di Deniz Gamse Erguven, candidato all’Oscar per il miglior film straniero, ma anche Dheepan- Una nuova vita di Jacques Audiard, Palma d’oro a Cannes.

E quest’anno? Le candidature devono ancora essere annunciate ma possiamo trarre qualche pronostico basandoci sui film francesi più importanti dell’anno

Sicuramente non mancheranno né Elle di Paul Verhoeven né È solo la fine del mondo di Xavier Dolan. Altro film che ha avuto buon successo è sicuramente Quando hai 17 anni di André Téchiné, come pure Ma Loute di Bruno Dumont. Sicuramente vedremo anche Frantz L’avenirForse persino Rester Vertical  Les Beaux Jours d’Aranjuez, senza dimenticare Dopo l’amore (L’économie du couple), in uscita domani in sala. Possibile outsider potrebbe essere l’opera prima Divines. E speriamo che l’Académie non dimentichi anche il buon Le fils de Jean di Philippe Lioret.

Condividi
Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.