Ramsey e la Maledizione della Morte: le Vittime dei suoi Gol

Ramsey e la Maledizione della Morte: le Vittime dei suoi Gol

È solo una coincidenza, naturalmente. Se andassimo a sbirciare tutti i vip morti dopo i gol di Messi e Cristiano Ronaldo sarebbe facile pensare ad un’altra maledizione. Ma quel che accade ogni volta che Aaron Ramsey segna ha trame assurde. Quando il centrocampista gallese segna un gol, un personaggio famoso è destinato alla morte. È la maledizione di Ramsey, come l’hanno ribattezzata gli utenti dei social network. E ogni volta che segna parte il “totomorto“. Un po’ macabro, certo, ma se l’ironia parte sui social è difficile fermarla.

E l’elenco delle vittime di Ramsey è aumentato negli ultimi giorni con David Bowie e Alan Rickman, il Severus Piton di Harry Potter. Prima il gol in FA Cup contro il Sunderland, poi la morte della stella del rock. Ieri il gol in Premier League contro il Liverpool, stamane la notizia della morte dell’attore americano. Ma non sono gli unici casi. Era già successo con Steve Jobs, Robin Williams, Osama Bin Laden, Whitney Houston e Gheddafi. Insomma, non fatelo segnare più.

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.