Redoutable, Film di Michel Hazanavicius: Louis Garrel è Jean-Luc Godard

Redoutable, Film di Michel Hazanavicius: Louis Garrel è Jean-Luc Godard

Michel Hazanavicius con il nuovo film “Redoutable”: il biopic su Jean-Luc Godard

Nel 2011 ha raggiunto il successo internazionale grazie al pluri-premiato The Artist, primo film francese a vincere l’Oscar come miglior film, il film-omaggio al buon vecchio cinema muto che ci ha fatto sognare con i personaggi di George ValentinPeppy Miller, interpretati rispettivamente da Jean Dujardin Bérénice BejoMichel Hazanavicius ha poi diretto un segmento de Gli infedeli The Search.

Ma la passione per i divi d’altri tempi e per il buon vecchio cinema francese non sembra averlo abbandonato. Il regista parigino sta infatti ultimando il suo Redoutablebiopic incentrato sulla figura dell’ultimo grande maestro della Nouvelle Vague Jean-Luc Godard, fautore di un cinema dalla scrittura e dal linguaggio spesso frammentario, di cui a febbraio verrà riproposto in sala il suo film più celebre: Il disprezzo con Brigitte Bardot Michel Piccoli.

Il Maestro che tre anni fa vinceva il Prix du Jury al Festival di Cannes grazie al suo Adieu au langage- Addio al linguaggio in ex aequo con il successo planetario canadese Mommy di Xavier Dolan (È solo la fine del mondo) sarà interpretato nel film da Louis Garrel (che vedremo anche in Planetarium di Rebecca Zlotowski). Il film è tratto dall’auto-biografia redatta dall’attrice Anne Wiazemsky, (interpretata nel film da Stacy Martin) musa del regista, e sarà incentrato sulla loro relazione e conseguente matrimonio.

Condividi
Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.