Politica

Referendum del 29 marzo rinviato per l’emergenza Coronavirus: quando si vota?

Anche il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari sarà rinviato per via dell'emergenza Coronavirus in Italia. Ancora da stabilire una nuova data.

Il referendum costituzionale del 29 marzo sul taglio dei parlamentari sarà rinviato a data da destinarsi per via dell’emergenza Coronavirus.

Non vi è ancora alcuna conferma ufficiale ma, come in molti si aspettavano da tempo, anche il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari sarà rinviato a data da destinarsi per via dell’emergenza Coronavirus. L’ufficialità dovrebbe arrivare al termine del Consiglio dei ministri in corso che sta discutendo di questo e delle misure economiche per far fronte all’emergenza.

Quando si vota per il referendum costituzionale?

Una nuova data dovrà essere fornita dal Governo entro il 20 marzo, se non ciò non dovesse essere possibile sarà necessario ricominciare la procedura da capo e, quindi, il referendum potrebbe slittare ulteriormente. Dopo la chiusura delle scuole fino al 25 marzo, a molti è sembrato scontato che slittasse anche la data di questa consultazione che comunque avrebbe portato alle urne molte persone creando un assembramento in un luogo chiuso come può essere un seggio elettorale.La decisione del rinvio è stata assunta probabilmente soprattutto per tutelare gli addetti alla regolarità del voto e allo spoglio che dovranno trascorrere molto tempo a contatto con le persone.

Se il picco dovesse scemare a breve come tutti si augurano, il voto potrebbe slittare di poche settimane, ma se la situazione non dovesse migliorare rapidamente il rischio è che il referendum venga posticipato notevolmente rispetto alla data prevista, frenando ulteriormente l’azione di Governo. Ricordiamo che il referendum verterà sulla riforma costituzionale che prevede per entrambe le camere una drastica riduzione dei propri membri che il popolo dovrà approvare o rifiutare. Intanto la maggioranza è a lavoro per mettere a punto un piano economico che porterà inevitabilmente allo sforamento del deficit previsto in sede di manovra.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Mostra tutto

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close