Sparatoria in un College Americano: 15 Morti e 20 Feriti

Sparatoria in un College Americano: 15 Morti e 20 Feriti

Ennesimo caso di sparatoria in un college americano, con almeno 15 vittime e 20 feriti accertati. L’istituto scolastico in questione è l’Umpqua Community College di Rosenburg, nell’Oregon. L’allarme è scattato alle 10: 40 del mattina locale, quindi alle 19: 40 italiane, con una chiamata giunta direttamente alla polizia, con immediato coinvolgimento anche dell’Fbi.

Il colpevole, un ragazzo  di 20anni,  è stato subito neutralizzato (pare sia stato ucciso) e, attualmente, gli addetti ai lavori stanno setacciando la sua autovettura alla ricerca di possibili esplosivi. Inoltre, la zona in cui risiede l’assassino è stata circoscritta, senza possibilità di avvicinarsi. Appena appresa la notizia della strage, il presidente Obama ha ribadito che è necessario affrontare il problema della violenza con armi da fuoco, perché è una priorità.

La grande maggioranza degli americani sostiene leggi più severe sulle armi – ha sostenuto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest – ma il presidente è realista nell’avere poche speranze che il Congresso decida di agire. Il presidente ha dichiarato apertamente che questa situazione è fonte di frustrazione per lui”. La questione della violenza da armi da fuoco, negli Usa, è (quasi) all’ordine del giorno. È necessario prendere provvedimenti attuativi nell’immediato e, forse, il presidente Obama non ha tutti i torti nell’affermare che il Congresso se ne lavi le mani…

Leggi anche