UniCredit: Indagato il vicepresidente Palenzona per Mafia

UniCredit: Indagato il vicepresidente Palenzona per Mafia

Indagato per mafia il vicepresidente UniCredit Fabrizio Palenzona. Il dirigente sarebbe monitorato dalla Direzione distrettuale antimafia di Firenze con l’accusa di reati finanziari aggravati dall’articolo 7, riguardante favoreggiamenti alle associazioni mafiose. Stando alle ultime voci, inoltre, anche alcuni collaboratori e alcuni funzionari UniCredit oltre a imprenditori, sarebbero implicati nell’affare. Questo, di seguito, il comunicato ufficiale di UniCredit, diffuso da un portavoce della banca:

“UniCredit, preso atto delle notizie di stampa in merito a indagini che coinvolgono esponenti della banca, dichiara di avere piena fiducia nel loro operato e si ritiene certa che le indagini dimostreranno con chiarezza la loro estraneità rispetto alle contestazioni mosse”.

Nello specifico, l’indagine riguarda il favoreggiamento ad associazioni mafiose capeggiate dal boss Matteo Messina Denaro. E’ stata effettuata oggi una perquisizione degli uffici del banchiere da parte dei Ros che ne hanno ricevuto incarico dalla Direzione distrettuale toscana. Ma c’è dell’altro:  vi sarebbero soprattutto alcune operazioni finanziarie sospette legate apossibili infiltrazioni mafiose nel tessuto economico locale, a partire dalla Bulgarella Costruzioni, impresa di Erice (TP), in mano all’omonimo imprenditore; l’azienda ha registrato, nel solo 2014, 1,5 milioni di rosso e un indebitamento netto di oltre 27 milioni di euro e più di 25 milioni di debiti verso il sistema bancario.

Leggi anche 

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.