Video Le Iene: Matteo Viviani e gli Smartphone Spiati

Ha fatto scalpore e notizia il servizio di Matteo Viviani, andato in onda domenica 27 settembre, nella prima punte de Le Iene, in cui ci viene mostrato come ogni smartphone sia facilmente infettabile da programmi creati ad arte per copiare tutti i dati all’interno del dispositivo e per spiare in tutto e per tutto la vita di chi lo utilizza.

Nel video che Newsly.it vi ripropone, si nota infatti come lo smartphone riesca ad essere un rilevatore di qualsiasi conversazione ambientale per catturare audio anche in stand-by e scattare foto ogni volta che il display del dispositivo viene sbloccato senza che il proprietario si accorga di nulla. Il controllo dello smartphone avviene tramite un messaggio finto inviato all’utente e che una volta aperto, permette da remoto l’accesso totale a tutte le informazioni presenti sul telefono, ma anche a tutto ciò che in quel momento l’utente può fare, ovvero chat, telefonate, sms, navigazione internet e via dicendo.

La prova è stata fatta proprio su un dispositivo della iena Matteo Viviani, che ha testato questo programma grazie all’aiuto di due tecnici che si occupano di sicurezza informatica. Il loro software è stato infallibile, riuscendo a catturare ogni singolo movimento dell’inviato in giacca nera, dal percorso fatto, ai testi dei messaggi, dalle foto scattate involontariamente dalla sua fotocamera, alle conversazioni con una “finta amante” e infine persino i dati della sua carta di credito, utilizzata per un acquisto online.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO DI MATTEO VIVIANI

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo