Voucher INPS 2017, aboliti o confermati?

Sms Voucher Inps: sistema bloccato per numero mancante

Il 2017 potrebbe essere l’anno della svolta anche per i voucher INPS: Parlamento pronto al dietrofront

I voucher INPS potrebbero essere davvero arrivati al capolinea. Le forze politiche ne discutono, ormai sempre più animatamente, ma pare che il destino dei voucher sia davvero segnato. Se prima infatti la levata di scudi arrivava solo dalle opposizioni, ora è anche il Partito Democratico (e soprattutto la minoranza guidata da Roberto Speranza) a chiederne l’abolizione. Senza mezzi termini. Forse l’idea, in realtà, è davvero sfuggita di mano.

Quello che doveva infatti essere un incentivo al superamento del lavoro nero, un inno alla regolarizzazione, si è infatti trasformato in uno strumento, come troppo spesso accade, di “abuso”. I dati pubblicati dall’INPS parlano chiarissimo ed evidenziamo come in realtà la crescita nell’utilizzo dei voucher sia stata vertiginosa. Come se non bastasse, l’11 gennaio prossimo la Consulta dovrebbe decidere sul referendum proposto dalla CGIL con il quale viene richiesta proprio l’abolizione dei voucher INPS.

Nel 2017, quindi, le probabilità che l’istituto venga confermato o addirittura rinnovato, sono assolutamente remote. La bufera politica che si abbattuta sul Ministro Poletti ha poi gettato ulteriore benzina sul fuoco. Il Ministero non sembra però intenzionata ad abolire in toto lo strumento ma, piuttosto, a prevederne una nuova regolamentazione.

Napoletano di nascita e cilentano d’adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter