WestWorld 2: anticipazioni e novità della nuova stagione

Ci saranno importanti novità: scopriremo di più su William, lo Shogun World e il mondo al di là di WestWorld.

westworld-serie-tv

Ritorna dopo due anni di attesa la seconda stagione della serie WestWorld. Che la serie Tv non sia di facile comprensione per tutti lo si era compreso già nella prima stagione, ed è realmente il suo punto di forza, poiché pochissime serie possono permettersi il lusso, o anche prenderlo in questo caso, di giocare e confondere lo spettatore. Domande, dubbi, curiosità, spoiler sono l’essenziale per lo spettatore di WestWorld che deve ingegnarsi, spesso anche ragionare in maniera astratta, per dare risposte ai suoi interrogativi.

La seconda stagione

Ci eravamo lasciati con l’uccisione di tutti gli ospiti presenti nel parco da parte dei residenti che hanno acquisito una loro coscienza. La seconda stagione riparte proprio da lì, da quell’interrogativo che lo spettatore si pone dal primo episodio: sto vivendo il presente o il passato? La trama a cui stiamo assistendo è una naturale conseguenza dell’eccesso di Ford o il piano escogitato 30 anni prima da Arnold? Tante, forse troppe, domande assedieranno lo spettatore, ma non troveranno facile risposta. La bellezza di WestWorld dopotutto risiede proprio qui: un alone di mistero, teorie e sviluppo dei personaggi che non sono prevedibili a priori.

Scene mozzafiato, paesaggi selvaggi d’altri tempi, e quella coscienza acquisita dagli umanoidi ci terranno con il fiato sospeso già da stasera, messa in onda del primo episodio in contemporanea con gli States, grazie a Sky Atlantic.

Le 3 più importanti novità

Ho considerato solo tre, ma ve ne sono molte di più, le importanti novità che la seconda stagione ci metterà dinanzi. La prima riguarda le regole e si ricollega direttamente al finale della precedente stagione. I residenti, umanoidi, erano costretti a subire, mentre gli ospiti erano immortali e potevano attuare qualunque desiderio perverso. Adesso non è più così: gli ospiti, umani, sembrano i più fragili e indifesi dal momento che ad ogni loro azione corrisponde una reazione degli umanoidi con eventuali conseguenze. Il simbolo di questo cambiamento è Dolores, l’umanoide che riesce a passare dalla dolce e indifesa ragazza allo spietato e credele Wyatt.

La secondo novità riguarda il sadico e narcisista William. Nella prima stagione abbiamo assistito alle azione di due William, uno passato buonista e altruista, uno presente che aveva scoperto la sua vera natura. Nella seconda stagione scopriremo un William, quello presente, più cattivo e agguerrito, rimanendo nella sua dimensione sadica, ma più umano. Scopriremo lati della sua vita ancora nascosti e misteriosi. Un personaggio che non ha cessato ancora di raccontare qualcosa di sé.

La terza novità, anch’essa anticipata negli ultimi episodi della prima stagione, è lo Shogun World: un parco interamente a tema sul Giappone feudale. Sembra, forse lo è, addirittura più duro e complesso del mondo western, un parco dedicato a chi cerca emozioni ancora più forti. Vedere come due culture diametralmente opposte come Usa e Giappone possano coesistere nella serie TV dimostra come WestWorld sia una storia ben scritta e ben congegnata.

Adesso tocca allo spettatore scoprire ancora di più su questo misterioso mondo, sulle sue fragili quanto complesse dinamiche e sulle storie dei personaggi che adesso saranno legate per sempre a quelle degli ospiti, in una sorta di mondo parallelo dai risvolti imprevedibili.

Pubblicato da Davide D'Aiuto

Laureato in Scienze dell'Informazione editoriale, pubblica e sociale, amo scrivere più di qualunque altra cosa al mondo. Il giornalismo è la mia vita. Quando non scrivo viaggio e scatto fotografie perché adoro scoprire il mondo e leggerlo come un libro.