Musica

I 7 dischi più attesi di ottobre 2019

Quali dischi saranno pubblicati ad ottobre? Proponiamo una manciata di dischi che si prospettano interessanti.

Tra i numerosi dischi che verranno pubblicati in questo, molto probabile, caldo ottobre di fine decennio, c’è ne sono alcuni che meritano un’attenzione particolare. Alcuni, sette per la precisione, che per un motivo o per un altro attendiamo ansiosamente di ascoltare e che consigliamo a tutti gli appassionati di musica.
Musica per tutti i gusti, tra ritorni agognati ed inaspettati e debutti solisti, si prospetta un mese di ottobre molto interessante.

Nick Cave & The Bad Seeds – Ghosteen

A sorpresa, tramite un post pubblico in risposta ad un fan, il songwriter australiano ha annunciato l’uscita del suo nuovo e doppio album con i Bad Seeds. Venerdì 04, infatti, vedrà la luce “Ghosteen”, l’ennesima fatica di Nick Cave di cui ha reso noto copertina e track – list.
Parlando dell’album Nick Cave ha dichiarato: “Le canzoni del primo album sono i bambini. Le canzoni del secondo album sono i loro genitori. Ghosteen è uno spirito migratore.

Nick-Cave-and-The-Bad-Seeds-Ghosteen

Wilco – Ode to Joy

Undicesimo album in studio per la band di Chicago, Jeff Tweddy e soci tornano a riproporre il loro piacevole alternative country con il disco “Ode to Joy” in uscita venerdì 04. Lo stesso Tweddy ritiene che i disco sia composto da “grandi e grandi canzoni popolari, queste strutture monolitiche e brutali a cui sono appese queste delicate sensazioni. Ci deve essere più amore che odio. Giusto? Non sono sempre positivo, possiamo esserne certi. In ogni caso, comincio a sentirmi sicuro che l`equazione non è sempre la motivazione migliore per essere il mio io migliore – può farmi uscire un po` dai guai quando penso che dovrei sforzarmi di contribuire con più amore al di fuori della mia confortevole sfera di famiglia e amici. Quindi…… credo che la canzone sia una sorta di avvertimento per me stesso che SI`, l`amore è TUTTO, ma anche ATTENZIONE! Non posso lasciare che questo sentimento mi esoneri dal mio dovere di creare di più”.
L’album è stato anticipato dalla pubblicazione dei singoli “Love Is Everywhere (Beware)” e “Everyone Hides”.

Angel Olsen – All Mirrors

Il primo venerdì di ottobre si presenta ricco di novità, tra le nuove uscite da segnalare anche il ritorno della “dea” statunitense Angel Olsen. Prodotto da John Congeleton, “All Mirrors” è il quarto disco della songwriter, e ha come tema “l’accettazione del proprio lato oscuro per trovare la capacità di amare e di riporre fiducia nel cambiamento”. L’album è stato anticipato dall’omonimo singolo e dal brano “Lark”.

Julie’s Haircut – “In The Silence Electric”

Per quanto riguarda le pubblicazioni italiane, il 04 ottobre segna il ritorno anche dei Julie’s Haicut. Composto da nove tracce, “In The Silence Electric” è il nuovo lavoro della band emiliana: “un paesaggio sonoro incredibile e versatile costruito attraverso strati su strati di strumentazione e una voce a combustione lenta”.
Ad anticipare la nuova uscita dei Julie’s Haircut i due singoli: “Until The Lights Go Out” e “Sorcerer”.

Kim Gordon – No Home Record

Novità assoluta di ottobre è, invece, l’esordio solista dell’ex bassista dei Sonic Youth Kim Gordon. Venerdì 11 uscirà il suo primo album, intitolato “No Home Record”, nome scelto come omaggio cinematografico alla regista belga Chantal Akerman (“No Home Movie”).
Sketch Artist” è il primo singolo estratto del nuovo lavoro.

Mark Lanegan – Somebody’s Knocking

Anticipato già da quattro singoli “Stitch It Up”, “Playing Nero”, “Letter Never Sent” e l’ultimo “Night Flight to Kabul”, venerdì 18 esce “Somebody’s Knocking” l’ennesima fatica dell’ex Screaming Trees, Mark lanegan.
Somebody’s Knocking è un album composto da qualcuno profondamente ossessionato da come la musica riesca veramente a penetrare nell’anima con tutti i suoi poteri spirituali e curativi.  Di conseguenza, la musica è gioiosa, come se fosse stata creata da una vasta gamma di ispirazioni prese dal negozio di dischi di Dio.
Come i migliori lavori di Lanegan, l’album racconta le sue storie, tesse le meraviglie evocando febbrili visioni allucinogene accompagnate da un rock ruvido e da un elettronica brillante e luminosa, per poi penetrare nelle nostre radici più profonde e più oscure”.

Cigarettes After Sex – Cry

Il 25 ottobre esce “Cry”, secondo disco del gruppo ambiet pop statunitense Cigarettes After Sex. Registrato durante una serie di sessioni notturne in una villa sull’isola spagnola di Maiorca, l’album è una meditazione seducente e cinematografica sulle complesse sfaccettature dell’amore. Il frontman Gonzalez ha dichiarato: “il sound di questo album è legato a questo posto. Fondamentalmente vedo questo album come un film. Girato in questo posto esotico ed incredibile, il video mette insieme tutti questi personaggi e queste scene diverse fra loro, ma alla fine tratta di amore, bellezza e sessualità. È un racconto molto personale di cosa significano queste cose per me.
Primo singolo estratto: “Heavenly”.

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close