Attualità

Adesso scrivo, Dieci magnitudo: Intervista all’autore

Adesso scrivo è lo pseudonimo dell’autore italiano che si è fatto spazio nel mondo del web e dell’editoria con il suo primo romanzo “Dieci Magnitudo” :

“Dieci magnitudo è tutto ciò che amiamo, ciò che ci fa bene e ciò che ci fa male. Dieci Magnitudo sono le scosse che scorrono sulla nostra spina dorsale, toccando il cuore, arrivando al cervello. Dieci magnitudo è la guerra tra mente e cuore, il dolore che conserviamo, e l’amore che possiamo dare. Dieci magnitudo è quello sguardo in metro, quel sorriso fatto per caso, il sesso prima di un addio. Dieci magnitudo è quel respiro che ci fa sentire vivi.
Come Alex e Gaia, in un mondo fatto di storie e ricordi, conosciuti per caso e legati per la vita.
Un romanzo che è un inno all’amore, quello vero.”

Dieci magnitudo

Dieci magnitudo è uno dei libri che ha scalato la vetta delle classifiche italiane, posizionandosi al primo posto per diverse settimane, sponsorizzato anche da personaggi del mondo dello spettacolo.
Dieci magnitudo sono le scosse che questo libro riesce a trasmetterti mentre lo leggi, non mi sbilancio mai ma devo dire che è stato uno dei libri che mi è piaciuto di più negli ultimi tempi.
Oggi AdessoScrivo torna a far parlare di sé, il 20 Marzo uscirà il suo nuovo libro “Quello che so sulle donne” pubblicato con la casa editrice Rizzoli, pre ordinabile già su Amazon.

Qualche domanda all’autore

Chi è #AdessoScrivo?

Lo pseudonimo adessoscrivo è uno come tanti, un ragazzo come gli altri. Che aveva un sacco di cose dentro a cui non dava mai voce finché un giorno mi sono detto “adesso queste cose le scrivo” da qui il nome.

Che cosa ti aspetti dal futuro?

Al futuro per ora non ci penso. Adesso ho firmato con Rizzoli e vado avanti con questa strada. Lo scrittore mi si ad dice a quanto pare.

Quando hai scritto “Quello che so sulle donne?”

Quello che so sulle donne l’ho scritto in contemporaneo con dieci magnitudo. Ogni libro che scrivo è una parte di me, e ogni volta lascio nelle cose che scrivo i miei pensieri e le mie idee. Due storie diverse abbastanza forti entrambe da quel che mi dicono . 

Ti aspettavi tutto questo riscontro sul web? Sopratutto Istagram?

Si, sono stato chiuso in una tana, in letargo tanto tempo osservando quel che facevano gli altri, studiando tutti i metodi che potevano permettermi di arrivare a un grande pubblico. E’ stato davvero un bel passaparola, sono contento della fiducia che hanno riposto in me e spero di averla ripagata col primo libro e di farlo sopratutto con il secondo.

Come rispondi alle critiche?

Le critiche se sono davvero costruttive fanno sempre bene, servono ad indurire la scorza, ma nessuno deve dirmi come dove e fare quel che faccio perché se sono arrivato a questo punto è perché a quanto pare so farlo di mio.

Mi saluta dandomi qualche consiglio che avrei voluto tenere tutto per me, invece credo che faccia bene ad ognuno di noi: “Non lasciare che nessuno ti dica mai chi sei”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close