Adottare un cane o un gatto? Tutti i vantaggi

Tosare il cane fa bene? Nuoce alla salute dell'amico a quattro zampe

È cosa nota il fatto che chi possiede un animale domestico, che si tratti di un cane, di un gatto o di un esemplare appartenente ad un’altra specie, tenda a considerarlo un autentico “membro di famiglia”.

Questo modo di rapportarsi all’animale domestico non può che essere positivo: dal medesimo emerge nitido un forte legame affettivo, allo stesso tempo si presume che chi considera in questo modo il proprio “pet” lo curi nel miglior modo possibile e non gli faccia mancare nulla.

Le necessità di un animale domestico

Possedere un animale domestico non comporta certo delle spese esorbitanti, tuttavia è fondamentale garantire all’esemplare tutto ciò di cui ha bisogno per vivere al meglio.

Chi possiede un cane sa bene che l’acquisto dei mangimi è probabilmente la spesa più consistente, ma non bisogna trascurare le cure veterinarie, la consigliatissima stipula di una polizza assicurativa dedicata e l’acquisto di oggetti utili per garantire all’amico a 4 zampe tutto il comfort di cui ha bisogno.

Per farsi un’idea circa quest’ultima categoria di articoli è sufficiente visitare un e-commerce del settore, come può essere PetIngros: collegandosi all’indirizzo petingros.it si possono notare svariati modelli per ogni singola tipologia di prodotto, ad esempio per quel che riguarda le cucce.

Rapporto Assalco-Zoomark: i dati quantitativi

L’animale domestico è un “familiare” e viene curato come tale, dunque, e a tale riguardo è molto interessante ciò che è stato sottolineato nel rapporto Assalco-Zoomark presentato nel 2017 da Assalco, Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia.

In tale report si menzionano dei dati quantitativi, a cominciare dal fatto che, in Italia, sono presenti ben 60 milioni di animali domestici e ben 3 famiglie su 10 scelgono di adottare degli animali.

Si è parlato anche di vari aspetti economici correlati a questa tendenza, a tal riguardo si evidenzia il fatto che il solo settore “petfood”, ovvero appunto quello relativo alla vendita dei mangimi per animali domestici, valga ben 2 miliardi di euro annui.

Il ruolo “sociale” degli animali domestici

Ad aver particolarmente colpito sono tuttavia i risvolti “sociali” relativi all’abitudine di convivere con degli animali domestici: a livello di senso comune si è soliti dire che avere in casa un cane, un gatto o un altro pet sia un toccasana per il benessere, per quanto comporti delle spese in termini di denaro e di tempo, e il rapporto Assalco-Zoomark fornisce da questo punto di vista un’inequivocabile conferma.

Anzitutto, nel report viene posto in evidenza un dato inequivocabile: ben il 90% di chi possiede un animale domestico sostiene che tale convivenza aiuti a vivere meglio.

È particolarmente interessante inoltre quanto viene sottolineato relativamente ad alcune categorie di popolazione in cui i risvolti sociali di tale tendenza assumono un’importanza molto speciale, ovvero quella dei bambini e quella degli anziani.

L’importanza dei pet per bambini ed anziani

I giovanissimi amano gli animali, e offrire loro la possibilità di avere un pet ha molti risvolti positivi: secondo il rapporto Assalco-Zoomark, infatti, i bimbi che possiedono degli animali domestici sviluppano l’autostima, crescono con un maggior senso di responsabilità e, aspetto non da poco, fanno meno assenze a scuola rispetto ai coetanei che non hanno in casa un animale domestico.

Gli animali domestici sono socialmente utili anche per la fascia di popolazione over 65: la loro compagnia aiuta infatti uomini e donne anziane a migliorare il loro benessere psico-fisico e a mantenere una buona rete di relazioni sociali.

A tal riguardo è molto interessante anche un dato riguardante in modo specifico il benessere fisico: gli anziani che possiedono un animale domestico hanno in genere una miglior circolazione sanguigna rispetto ai pari età che non convivono con un cane, un gatto o qualsiasi altro animale da tenere in casa.

Adottare un pet dona benessere, ma è un impegno molto serio

Corrisponde assolutamente a verità, dunque, affermare che un animale domestico sia in grado di influire molto positivamente sulla vita di chi lo adotta, dunque gli animali domestici ricoprono un ruolo davvero molto prezioso a livello sociale.

Non è mai superfluo sottolineare che adottare un animale domestico è un impegno, di conseguenza questo passo dovrebbe essere compiuto solo ed esclusivamente quando si è sicuri di poter garantire al pet le cure, le attenzioni e l’affetto di cui si ha bisogno.

Pioggia

Allerta Meteo Genova: scuole chiuse in Liguria

crollo ponte

Maltempo in Sardegna: Crolla Ponte sulla Statale 195