Angelus Papa Francesco Oggi: “Chi riceve il perdono di Dio, non può non perdonare a sua volta”

Le parole di Papa Francesco in occasione del tradizionale Angelus domenicale.

Papa Francesco ad Amatrice: Bergoglio nelle zone colpite dal sisma

Ritornato dal lungo viaggio in Colombia, Papa Francesco è ritornato a celebrare il consueto Angelus domenicale. Alle ore 12:00 di stamani, il Santo Padre, si è affacciato dalla finestra del palazzo apostolico, accolto da una Piazza San Pietro gremita di fedeli. Prima di introdurre la preghiera dell’Angelus, il Pontefice si è soffermato sul tema del Perdono, prendendo in esame, il Vangelo odierno di Matteo (18,21-35).

Le parole di Papa Francesco

“Chiunque abbia sperimentato la gioia, la pace e la libertà interiore che viene dall’essere perdonato può aprirsi alla possibilità di perdonare a sua volta”. Perdonare dunque si può ? Assolutamente si! Lo afferma Papa Francesco nel discorso prima dell’Angelus, ciò infatti lo ritroviamo in San Pietro, quando chiese a Gesù: “Se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?”. La risposta di Gesù non si è fatta attendere, infatti così rispose al discepolo: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette”, ma cosa vuol dire tale risposta ? Molto semplicemente, Papa Francesco ha affermato che ciò vuol dire: Sempre! Potrà sembrare difficile per un cristiano, perdonare più di una volta qualcuno che ci ha fatto del male, ma Gesù non lo ha fatto con noi uomini ?   Eh si che lo ha fatto, per tal motivo, ha spiegato il Pontefice: “Fin dal nostro Battesimo Dio ci ha perdonati, condonandoci un debito insolvibile: il peccato originale. Poi, con una misericordia senza limiti, Egli ci perdona tutte le colpe non appena mostriamo anche solo un piccolo segno di pentimento”. Dunque ecco che la parabola del servo stolto, rappresenta quella forma di perdono vero e sincero da parte del Re il quale, ha dichiarato Papa Francesco: “ed è l’immagine di Dio che ci ama di un amore così ricco di misericordia da accoglierci, amarci e perdonarci continuamente”.

Il Padre Nostro e lo sguardo a Maria

Anche nel Padre Nostro vi è questa forma di perdono insegnata da Gesù ai suoi discepoli, poiché esso: “è il segno del suo straripante amore per ciascuno di noi; è l’amore che ci lascia liberi di allontanarci, come il figlio prodigo, ma che attende ogni giorno il nostro ritorno; è l’amore intraprendente del pastore per la pecora perduta; è la tenerezza che accoglie ogni peccatore che bussa alla sua porta”. Infine prima di concludere, Papa Francesco ha rivolto il suo sguardo a Maria la madre di Gesù, colei che diventa guida e consigliera per gli uomini in quanto “mamma”. E Maria, di perdono ed amore ne ha dato tanto, anche dopo aver visto il proprio figlio, seviziato, torturato e morto in croce.

Laureando in Scienze Religiose, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell’arte in generale.
Il mio sogno ? Diventare vaticanista!