Tecnologia

Applicazione Iliad: qual è l’app e come scaricarla

App Iliad si o app no? Sembra essere questo il dilemma di oltre i 10000 clienti che negli ultimi mesi hanno scelto la compagnia telefonica francese. La risposta è sì, ma sviluppata secondo una nuova tecnologia. Ecco come scaricarla

Iliad, l’app ufficiale del “nuovo” gestore telefonico: ecco qual è e come scaricarla

L’app ufficiale di Iliad nel senso canonico del termine non esiste e la compagnia ha già dichiarato di non avere alcuna intenzione di svilupparla. Quello che però esiste è una moderna e super tecnologica progressive web app ovvero un sito internet strutturato per fungere e comportarsi da vera e propria applicazione. Questa scelta considerabile come anticipatrice del futuro, poggia le sue basi su due motivazioni ufficiali: l’intenzione della società di non appoggiarsi ad alcun software telefonico (Android ed iOS) e quella di non appesantire i device degli utenti con una applicazione ingombrante che rallentano l’efficienza del portale. Ha così deciso di dare ai propri contribuenti lo stesso servizio dei competitor ma con una tecnologia potenziata.

Come scaricare la progressive web app e averla sempre a disposizione

La versatilità delle progressive web app permette loro – nonostante si tratti di pagini web e non di applicazioni – di diventarlo in pochissimi passaggi. Basterà collegarsi al sito internet  (www.iliad.it) da chrome o da explorer col proprio device, cliccare sui tre pallini in alto a destra sul browser mobile e cliccare su “aggiungi schermata Home”, così l’icona della pagina di Iliad apparirà sul desktop del dispositivo. Cliccando sull’icona si entra in maniera rapida nel sito Iliad e dall’area personale sarà quindi possibile compiere le azioni più comuni come controllare i consumi, il credito residuo oppure ricaricare la propria sim.  E ovviamente avere sempre una panoramica delle offerte per passare a Iliad.

Tre diverse app ufficiali Iliad per servizi specifici

iliad

In realtà, seppur non esiste un’applicazione Iliad che permetta di avere a disposizione tutte le azioni di monitoraggio della propria sim, esattamente come fanno i concorrenti, esistono tre diverse app da scaricare accedendo a Play Store che permettono di compiere operazioni singole. La prima è “portabilità seriale sim” che permette di facilitare la portabilità del proprio numero telefonico ed è dedicata agli utenti che desiderano attivare un’offerta Iliad, e installando l’app in oggetto, si recupera facilmente il numero di serie della SIM necessario per cambiare operatore.

La seconda è “Mobile config”, consente di configurare il proprio smartphone inserendo automaticamente i parametri di accesso ai servizi nelle impostazioni di rete del telefono. Infine la più scaricata “Segreteria Visiva Iliad”, è l’app ufficiale per la gestione della propria segretaria telefonica, consente di ascoltare i messaggi ricevuti e consente di cancellare o archiviare messaggi già ascoltati. Queste tre app non sono presenti per gli iOS, per quanto riguarda iPhone, Iliad non ha ritenuto necessario creare alcuna applicazione, per questo per passare ad Iliad e recuperare il numero di serie della propria sim, è sufficiente accedere alle sezioni Generali e Info delle impostazioni iOs.

L’attesa per l’app Iliad ufficiale è ancora lunga

Le brutte notizie, in un certo senso, per i clienti Iliad sono doppie. Se sino a poche settimane fa su marketplace Android gli utenti potevano scaricare una serie di app compatibili alla gestione del profilo Iliad, ora gran parte di queste app non è più disponibile. Da Google Play è scomparsa anche Area Personale, uno dei titoli di genere più popolari. Non sappiamo se questa “scomparsa” è momentanea e quindi dovuta a qualche integrazione o modifica o sarà permanente. Intanto però i vertici Iliad temporeggiano nel rilascio dell’app Iliad ufficiale, senza specificare mai se essa verrà rilasciata in futuro o toccherà sempre far riferimento al servizio da progressive web app.

Come procedere al passaggio al 4G+ Iliad

Dai vari forum di tecnologia sembra che gli stessi utenti di recente passati a Iliad non riescono più a sfruttare questo plus. In termini pratici, ciò vuol dire che la SIM risulti non in grado agganciarsi al 4G+, al netto di smartphone che almeno sulla carta dispongano di tutte le potenzialità per sfruttare al massimo un valore aggiunto di questo tipo. Chi si è rivolto all’assistenza, ha ricevuto un consiglio preciso, ovvero scaricare l’app “Mobile Config”. Disponibile ad esempio nel Play Store con link diretto. Una volta avviata, ricordate di inviare inviare un SMS al 2049 con scritto “conf“, può capitare di non ricevere risposta, così come il fatto che l’app per diverse ore non porti a termine la procedura. Nessun problema, alcuni utenti hanno dovuto attendere anche più di un giorno.

Nascita dell’effetto Iliad fra le compagnie telefoniche

iliad

Con le sue tariffe agevolatissime, senza vincoli di mesi ma bloccate per sempre, Iliad ha visto una vera e propria emorragia di clienti delle tre principali compagnie di bandiera italiane riversarsi su di essa. Quest’ultime hanno provato a contenere questo effetto creando delle succursali low – cost; Ho Mobile e Kena sono i marchi con cui rispettivamente Vodafone e Tim hanno cercato di promuovere la loro crociata anti Iliad. Ad oggi l’effetto entusiasta dell’inizio sembra svanito, il passaggio frenetico alla compagnia francese sembra sia contenuto (non nell’acquisto ex novo di sim), così Ho Mobile e Kena hanno raddoppiato le loro tariffe, passando da 6,99 euro a 13 euro, ma mantenendosi sulla prima cifra per chi passa proprio da Iliad, cercando di creare l’effetto contrario rispetto al motivo della loro immessa sul mercato.

Fabiana Amabile Criscuolo

Social Addicted. Sceneggiatrice su whatsapp. Esperta in drammi sentimentali, pizze, panini e piadine. Sempre in bilico fra le sue due passioni: la ricerca scientifica e il giornalismo. Penna cinica del web appassionata di musica, arte e viaggi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close