Arabia Saudita, Calciatori Rifiutano Minuto di Silenzio

I calciatori dell'Arabia Saudita rifiutano il minuto di silenzio per le vittime dell'attentato di Londra.

Un accadimento molto triste ha sconvolto questi giorni di calcio internazionale. I calciatori della Nazionale di calcio dell’Arabia Saudita hanno rifiutato di osservare il minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato di Londra previsto prima della sfida contro l’Australia.

I calciatori arabi rifiutano il minuto di silenzio

Il tutto è avvenuto allo stadio Adelaide Oval dove si è disputata l’amichevole tra AustraliaArabia Saudita. Lo speaker aveva da poco annunciato il minuto di silenzio e la nazionale oceanica aveva preso la canonica posizione nel cerchio di centrocampo, mentre la Nazionale araba prendeva posizione sul campo pronta per la partita, incurante del minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato di Londra dello scorso sabato. Al termine del minuto di silenzio il pubblico ha fischiato il gesto della formazione ospite che, inoltre, ha anche perso la partita valevole per le qualificazioni mondiali per 3-2.

Polemiche attorno all’Arabia Saudita

Da più parti si sono sollevate polemiche attorno all’Arabia Saudita:infatti, sono in molti a ritenere che la potente monarchia saudita sia contigua al terrorismo internazionale con finanziamenti e appoggio ideologico. Questo gesto incomprensibile non fa altro che gettare ulteriori ombre sull’Arabia Saudita che rappresenta un importante partner economico per il mondo occidentale.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.