Attualità

Assistenza domiciliare con Inps Home Care Premium: come fare

Uno dei servizi che eroga l’Inps è quello del Home Care Premium, un servizio che punta a valorizzare l’aiuto e il sostegno alle persone disabili e non autosufficienti con un contributo per la cura a domicilio attraverso un contributo mensile.

A questo beneficio possono accedervi i dipendenti, i pensionati pubblici, i loro coniugi conviventi e i familiari di primo grado, gli orfani minorenni di dipendenti o pensionati pubblici (valido anche per i giovani minorenni affidati a familiari) e le persone non autosufficienti; si può accedere a questo servizio tramite un Bando, già pubblicato per l’anno 2017.

Cosa fare per richiedere il contributo

Per accedere alla prestazione bisogna leggere il Bando annuale e presentare la domanda, esclusivamente per via telematica, dopo aver effettuato l’accesso ai Servizi per il Cittadino. Prima di effettuare la domanda, bisogna aver già provveduto alla certificazione ISEE del nucleo familiare di appartenenza, che servirà come uno dei criteri per stilare la graduatoria finale.

Dopo aver fatto la domanda ha inizio l’iter di valutazione amministrativa che verrà fatta dalla Direzione Regionale Inps, per poi passare al soggetto convenzionato che ne da comunicazione al richiedente. A tal proposito, ricordiamo che non per forza il richiedente è anche il beneficiario, visto che si può fare richiesta non solo per se stessi, ma anche per un coniuge o un parente di primo grado.
Qualora chi vuole effettuare la richiesta non sia iscritto alla Gestione Dipendenti Pubblici, c’è bisogno di compilare prima il modulo d’iscrizione in banca dati.

Tag

Tommaso Tiepolo

Laureato al DAMS ed ora iscritto al corso magistrale di "Culture, Formazione e Società globale", presso l'Università degli studi di Padova, da tempo scrive di Tv, cinema, attualità e curiosità per diversi siti.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close