Attualità

Avvelenamento Spia Russa: imposte dure sanzioni dall’Inghilterra

Aumentano le tensioni sull’asse Londra-Mosca. La prima ministra britannica Theresa May ha dichiarato che ci sarebbe la Russia dietro il tentato omicidio dell’ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia trentatreenne Yulia, trovati morti su una panchina in una zona commerciale di Salisbury nella giornata di domenica 4 marzo.

Le accuse sono subito ricadute sulla potenza sovietica in seguito alle ricerche sul corpo che hanno condotto alla scoperta che la sostanza utilizzata costituirebbe una pericolosissima arma chimica chiamata “Novichok” e sperimentata tra gli anni ’80 e ’90 proprio dalla Russia. Per ora è da scartare l’ipotesi secondo la quale l’utilizzo di questa sostanza sarebbe sfuggito alle mani del governo che avrebbe in questo modo perso il suo controllo. Il motivo di tale atto è dovuto ai contatti che Skripal aveva intrattenuto con i servizi segreti britannici dopo aver collaborato col governo di Mosca per ben 10 anni. Prontamente rispedite al mittente le accuse, che il ministro degli esteri Sergei Lagrov ha definito “spettacolo da circo”. Anzi, la Gran Bretagna, facendo ancora parte dell’Unione Europea, è stata accusata di aver violato i trattati di pace internazionali imponendo l’ultimatum a mezzanotte del prossimo martedì. Intanto sono già stati espulsi 23 diplomatici che lavoravano sotto copertura per conto dei servizi segreti russi ed è stato revocato qualsiasi incontro in programma col ministro degli esteri; è stato inoltre annunciato che non ci saranno delegati nè rappresentanti della Famiglia Reale ai Mondiali della prossima estate.

Il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk ha espresso attraverso un tweet “piena solidarietà” alla Gran Bretagna. “L’Occidente ha iniziato un’operazione molto imponente per sbarazzarsi della Russia dal Consiglio di Sicurezza dell’ONU”, ha detto Kalashnikov, vicepresidente della commissione di Economia del Consiglio della Federazione. In effetti la posizione dell’Europa è chiara dopo le ultime vicende di cui si è resa protagonista la Russia soprattutto in merito alla questione dei cyberattacchi e ad una presunta campagna mediatica volta ad influenzare l’esito delle campagne elettorali nei vari Paesi.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close